Cerca

Scacchiere siciliano

Berlusconi prende "Grande Sud"
per salvare l'amico Dell'Utri

La soluzione per ricandidare il senatore la offre Gianfranco Micciché con l'ok di Dennis Verdini: "Marcello lo prendo io". Sfuma però il progetto "Lega Sud". Caldoro e Scopelliti non ci stanno

Berlusconi prende "Grande Sud"
per salvare l'amico Dell'Utri

Silvio Berlusconi e Marcello Dell'Utri

 

Marcello Dell'Utri è sempre al centro dei giochi politici del Pdl e del centrodestra. Silvio Berlusconi ha precisato più di una volta: "Dell'Utri a questo giro, nella posizione in cui si trova non posso candidarlo". Il Pdl sa bene che una fetta sostanziale del suo bottino elettorale passa da sud e dalla Sicilia. Dell'Utri a Palermo e in Sicilia sa ancora veicolare consensi per il Pdl e rinunciarci per Silvio non è semplice. Allora come fare? L'idea ce l'ha Dennis Verdini. Tirare dentro Gianfranco Miccichè con "Grande Sud" e piazzare lì Marcello in lista. Ma il progetto del Pdl è più ambizioso. Creare un asse del sud per bilanciare l'eventuale alleanza con la Lega Nord. Il Cav vorrebbe una "lega sud" con tutti i governatori Pdl in lista e con Raffaele Fitto a fare da traino. Verdini in un incontro a palazzo Grazioli mercoledì sera avrebbe detto a Silvio: "Allora su Dell’Utri non c’è problema. Lo candida Gianfranco in Sicilia con Grande Sud".

Vertice coi governatori - All’incontro a casa Berlusconi sono presenti Denis Verdini, Miccichè e Pippo Fallica. Il Cav è contento per la soluzione e Miccichè per l'alleanza. Ieri intanto si sono incontrati con Verdini e Alfano Michele Iorio, Stefano Caldoro e Giuseppe Scopelliti per parlare di questa "lega sud". Quando i governatori hanno appreso l'intenzione di ritrovarsi in lista Marcello Dell'Utri hanno fatto un passo indietro. Insomma Marcello non lo vuole nessuno perchè condannato in appello per tentata estorsione mafiosa. I tempi per dare il via al nuovo movimento sono anche strettissimi. I governatori sentono che la "lega sud" possa essere una lista per contenere tutti gli impresentabili del Pdl. Si parla anche di un'offerta a Raffaele Lombardo.L'ex governatore deve ancora rispondere. Viene allertata anche Adriana Poli Bortone che tenta un'altra scalata dopo aver mollato il Pdl per l'Udc e precipitata poi in Coesione Nazionale. Alla fine delle trattative il risultato è modesto. Il progetto "Lega sud" naufraga e il Pdl sarà alleato con "Grande sud" di Miccichè. In lista ci sarà Dell'Utri. Nonostante tutto.

 

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bruno osti

    05 Gennaio 2013 - 10:10

    la PDL si prende Dell'Utri, amico dei mafiosi

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    04 Gennaio 2013 - 19:07

    Ma quale delle 22 ville? This is the problem

    Report

    Rispondi

  • direttoreemilio

    04 Gennaio 2013 - 18:06

    Grande Sud,=pigliata di culo per i terroni, Lega Sud= presa di culo e mentegatti. <<L'idea ce l'ha Dennis Verdini. Tirare dentro Gianfranco Miccichè con "Grande Sud" e piazzare lì Marcello in lista.>> figuti un idea da parte di un pregiudicato mafioso, per un pregiudicato e condannato, mafioso. E il piccolo, boss deve dire solo si.

    Report

    Rispondi

blog