Cerca

Lotta per la Camera

Fini, la lista dei montiani Pdl rischia di lasciarlo a casa

I futuristi speravano nel Porcellum per essere ripescati tra i primi trombati. Ma se non supereranno "Italia popolare" resteranno fuori

Fini, la lista dei montiani Pdl rischia di lasciarlo a casa

di Tommaso Montesano

Fabio Granata, il pretoriano d’assalto di Gianfranco Fini, gonfia il petto: «Saremo presenti a testa alta con il nostro simbolo e la nostra classe dirigente alla Camera dei deputati». Il simbolo è quello di Futuro e libertà, che alla fine il presidente della Camera ha deciso, seppur obtorto collo visti i sondaggi disastrosi, di schierare nella contesa elettorale. Del resto, si sono detti gli strateghi finiani Porcellum alla mano, basta che la coalizione centrista di Mario Monti raggiunga l’8% e il gioco è fatto. In quel caso, infatti, entrerebbe in funzione il meccanismo di ripescaggio in base al quale entrerebbero alla Camera anche i rappresentanti della prima lista rimasta sotto la soglia del 2%. Una certezza che da ieri è un po’ meno granitica. Per colpa, ecco il paradosso, proprio di quei «montiani» del Pdl che Fini punta a intercettare. Dalle colonne del Messaggero, infatti, Giuliano Cazzola, uno dei fuoriusciti dal Pdl, annuncia la novità: «Stiamo provando a vedere se si può fare una lista alla Camera. Si chiamerà Italia popolare per Monti e vorremmo presentare nome e logo domani (oggi, ndr) o lunedì». Obiettivo: fungere da «calamita per molti astensionisti e per molti elettori che hanno creduto nel Cavaliere, ma adesso basta». Il vicepresidente della commissione Lavoro fa anche i nomi dei possibili compagni di viaggio: Mario Mauro, Franco Frattini, Isabella Bertolini, Santo Versace, Giustina Destro, Fabio Gava, Alfredo Mantovano, Gennaro Malgieri, Gaetano Pecorella e Giorgio Stracquadanio. Una lista che, così composta, avrebbe tutte le carte in regola per raccogliere più consensi di Fli, visto che il partitino di Fini veleggia intorno all’1,5%. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • charmant2

    07 Gennaio 2013 - 09:09

    Se una fetta ancora più grande d'Italiani,oggi,è in miseria,lo si deve proprio al tronfio Fini,quello della caduta di Berlusconi e dell'appartamento andato al cognato: fu salvato dai Giudici a dispetto di Berlusconi. Roba vecchia ormai che non è caduta di certo nel dimenticatoio.Perciò,è bene che qualcuno che può,gli dia un calcio in culo.Amen. soldi,lui,se li è fatti.

    Report

    Rispondi

  • charmant2

    07 Gennaio 2013 - 09:09

    come fa a sperare di salvarsi? Fini è il responsabile di tutto ciò che è successo,perchè ha fatto cadere il Governo Berlusconi che,se proprio non era il plus ultra della perfezione,con un pò di buona volontà,avrebbe apportato delle soluzioni che non avrebbero vuotate le tasche dei meno abbienti,oggi,con Monti,costretti a rovistare nei rifiuti.Fini,sparisci.

    Report

    Rispondi

  • neottolemo

    05 Gennaio 2013 - 19:07

    la pagina politica così come l'avete organizzata è bellissima, rende molto bene l'idea del caos che regna in Italia:complimenti. in quanto al sullodato Fini visti i commenti aggiungerò una sola mia idea: Fini oltre ad essere una persona abbietta, ma lui non lo sa, è un morto che cammina. a risentirci alla prossima buona notizia (sic). neottolemo

    Report

    Rispondi

  • antorno

    04 Gennaio 2013 - 22:10

    Vedrete che se la caverà. Si sarà parato il culo con un bel collegio "sicuro"al Senato. Alla Camera il Fli sparirà.(i voti mafiosi di Cuffaro vanno all'UDC)e il nostro "nullafacente" non vuole rischiare nulla. L'uomo è una merda : perlomeno mollerà la Presidenza della Camera !

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog