Cerca

La promessa

Pse, Renzi: "L'Italia metterà i conti a posto"

6
Pse, Renzi: "L'Italia metterà i conti a posto"

Matteo Renzi parla alla convention del Pse a Roma e subito fa una promessa all'Europa: "Metteremo i conti a posto". Il premier dunque non sbatterà i pugni sul tavolo per ottenere condizioni favorevoli per l'Italia in sede europea. No Renzi, come Monti e Letta già giura fedeltà alla Merkel e promette di fare i compiti a casa: "L'Europa sociale è condizione e non figlia dell'Europa economica", ha detto il presidente del Consiglio alla platea, sostenendo la necessità di fare del semestre di presidenza italiano "un nuovo modello", ma anche il compito del nostro Paese, che "deve adempiere ai propri compiti, mettere a posto il bilancio non perché lo chiedono le istituzioni, ma per i nostri figli", per "impegno verso le nuove generazioni". Poi Renzi ha mandato un ringraziamento, "al mio amico Bersani, a Piero Fassino e Massimo D'Alema e a tutti i leader del Pd e prima del Pds-Ds".

Pace armata con D'Alema - Il rottamatore dunque prova a spegnere le polemiche interne al partito e così riabilita anche il suo nemico giurato: Baffino D'Alema. Per Massimo, Renzi, sta cercando una collocazione in Europa. Le ultime indiscrezioni parlano di una probabile candidatura dell'ex premier alle europee. Ma dal Nazareno non arrivano conferme. Intanto mentre il premier prepara le liste per il voto di maggio mette in pratica il programma per l'Europa: aumentare le tasse per "portare i conti a posto". L'aumento della Tasi è il primo passo di una stangata senza fine da offrire come fece Monti alla Merkel e agli euroburocrati. 



Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pasquino del3mi

    01 Marzo 2014 - 18:06

    SIAMO A POSTO!! un altro imbecille con le tasse, ma chi madonna vota,e con quale diritto, con la laurea in incompetenza totale, con il cervello fuori dal mondo,continuano ad aumentare le tasse.Ma lo volete capire che facendo questo la gente sta morendo di fame?Chi cardo a detto a questi imbecilli che avendo una seconda casa si è ricchi? questi signori non hanno avuto un padre ed una madre, sembrerebbero tutti figli di una coperativa,quando i genitori muoiono e ti lasciano la casa, non è detto che con uno stipendio da 1300eu,uno possa pagare le vostre stronzate,andate a pascere

    Report

    Rispondi

  • bettely1313

    01 Marzo 2014 - 16:04

    renzi ma 'ndo vai se la lira non ce l'hai? L'Italia con l'euro si è persa in Europa, che vuoi parlare alla Convention del PSE, Gli europeisti prendono in giro te e tutti gli italiani. E' cosi che ci difendi buffone, leccapiedi della Germania, ma va......

    Report

    Rispondi

  • spalella

    01 Marzo 2014 - 16:04

    i conti si mettono a posto eliminando gli sprechi e le inefficenze..... oltre 100 miliardi annui di spreco, oltre un milione e mezzo di parassiti politici..... Renzi comprati qualche libro di Stella o Giordano o Rizzo ecc e leggiti i passaggi analitici in cui si spiega Chi, Come, e Quanto si ruba in questo paese-cesso. Gli Unici che parlano di spreco e di efficenza sono i 5 stelle, ma è ovvio.... LORO sono usciti ora, sono figli del disgusto per PD e PDL, non hanno mafie politiche consolidate da decenni di inciuci, sono giovani e vedono il proprio futuro rubato da vecchi bastardi che pensano solo a rubare e auto-riciclarsi. Renzi ? se tutto và bene FALLISCE, e forse sarà meglio perchè così RICOMINCEREMO DA CAPO SENZA LA ZAVORRA DEGLI UTLIMI 30 ANNI. C'è da rifondare questo stato a partire dai comuni fino a tutte le istituzioni, e burocrazie, e giustizia, INFETTATI da decenni di zero meritocrazia e di mafia politica. Il marcio ci arriva ormai alla gola.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media