Cerca

La bordata

Grassi (Pd): "Berlusconi deve lasciare la presidenza del Milan"

Grassi (Pd): "Berlusconi deve lasciare la presidenza del Milan"

La sinistra gode per le disavventure di Silvio Berlusconi. Dopo aver subito il verdetto della Cassazione che lo ha condannato a due anni di interdizione dai pubblici uffici, Silvio si è autosospeso dalla Fondazione Cavalieri del Lavoro. Una mossa quella di Berlusconi che di certo farà discutere. Il Cav ha rinunciato ad un titolo storico. La sinistra e soprattutto del Pd si è subito scatenata con commenti ironici, sfottò e anche richieste singolari, come quella di Gero Grassi, vicepresidente dei deputati del Pd: "E' una scelta opportuna, ma sarebbe stato assai meglio se fosse stata l’ultima di una serie di autosospensioni dalle sue cariche pubbliche. Può ancora sospendersi da vice presidente del Milan, visto che i gloriosi successi del passato sono solo un lontano ricordo". Insomma i dem vogliono far fuori Silvio da tutto. Pure dal calcio con cui Berlusconi ha costruito 25 anni di successi alla guida del Milan.

Baffino gode - E a godere per l'autosospensione da Cavaliere c'è anche Massimo D'Alema: "Una delle cose più positive dell’attuale fase politica italiana è che non si parla più di Berlusconi, io vorrei rimanere in questo clima". E a chi gli domandava di una possibile discesa di campo di Barbara Berlusconi, D’Alema si è limitato a rispondere: "penso si debba preoccupare del Milan e ha delle preoccupazioni più che serie in questo momento". 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aresfin

    aresfin

    20 Marzo 2014 - 18:06

    GERO GRASSI ma chi cazzo è? Come si permette di vomitare tali stronzate? Pensi piuttosto a curare la sua povera mente, visto che è un kompagno.

    Report

    Rispondi

  • gekconsulting

    20 Marzo 2014 - 18:06

    Se fossi D'Alema mi preoccuperei molto più di me stesso che di Barbara Berlusconi, o di altri, forse si sta dimenticando che è un "ROTTAMATO", e che è dovuto "strisciare" carponi dal nuovo Dux. della sinistra per mendicare peraltro un non certa candidatura alle prossime elezioni Europee. Io chiedo se ci si può fidare di un politico senza un briciolo d'orgoglio per quello che è stato?!?

    Report

    Rispondi

  • bocciatore

    20 Marzo 2014 - 17:05

    Ma questo grassi ha poi i danè per rilevarlo il milan, se non li ha stia zitto e continui da buon parassita ad abbuffarsi alla greppia della politica, tanto il posto è assicurato dai soliti utili idioti che lo votano.

    Report

    Rispondi

  • Joachim

    20 Marzo 2014 - 17:05

    Più se ne parla ...e l'inveterato Berlusconi è trionfante perchè è martire di questo sistema politico obsoleto. E' l'uomo che ha determinato la nostra inettitudine a governare lungi dai valori Aristotelici è sprorofondata nei valori deleteri del Macchiavelli.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog