Cerca

La smentita

Silvio Berlusconi: "Nessuno dei miei figli in campo alle Europee"

Silvio Berlusconi: "Nessuno dei miei figli in campo alle Europee"

Tutte le ricostruzioni dei media e le indiscrezioni messe a tacere con una breve battuta: "Sono tutte invenzioni di stampa. I miei figli non saranno in lista per le Europee". Così, tranchant, Silvio Berlusconi a margine dell'intervento con cui all'Auditorium di Roma ha presentato i club Forza Italia. Dopo un discorso durato oltre un'ora senza nemmeno un accenno alle voci sui figli in politica, sono i giornalisti ad "estorcere" la confessione al Cavaliere. Né Marina, né Pier Silvio né tantomeno Barbara, dunque, che secondo quanto si sussurrava nelle ultime ore era davvero ad un passo da scendere in campo per le Elezioni europee.

Rumors - Negli ultimi giorni, come da tempo accade ciclicamente, le indiscrezioni su un possibile impegno politico dei "Berlusconis" erano tornate a riempire i telegiornali e i quotidiani. Ma che il tema sia (fosse?) all'ordine del giorno lo ha confermato anche Francesca Pascale, che in un'intervista-terremoto concessa a Repubblica si era rivolta direttamente alla primogenita chiedendole "il grande passo". Ma non si è vociferato soltanto su Marina. In precedenza, dopo gli esiti di un report che lo indicavano come il "cavallo" su cui scommettere, si era parlato anche di Pier Silvio Berlusconi, per il quale spingerebbero anche diversi "big" azzurri; Pier Silvio stesso ha poi però smentito. Infine, come detto, le molteplici e sempre più insistenti voci su Barbara, messe però ora a tacere (definitivamente?) da papà Silvio.

E dopo? - Da Roma, nel suo intervento che arriva in giornate particolarmente difficili per Forza Italia, Berlusconi ha messo nel mirino Matteo Renzi, scherzando sul fatto che "il suo unico potere è quello di togliersi la giacca". Poi gli attacchi al Quirinale, il cui inquilino è sempre "di sinistra", e la cui missione, a detta del Cav, è quella di rallentare i lavori parlamentari e le approvazioni delle leggi. Poi l'ex premier è tornato a suonare la carica, attaccando la sinistra-tutta, e spronando i suoi. "Abbiamo la carta da giocare", ha detto. Ma questa carta non è la sua prole, bensì "convincere gli indecisi e i delusi, dobbiamo avere il vento della libertà che gonfia le nostre vele e che ci fa andare verso il bene dell'Italia". Senza Marina, né Pier Silvio, né Barbara. La questione è chiusa? Forse. I più attenti, infatti, avranno notato che Berlusconi ha specificato come i suoi figli non saranno in campo "per le Europee". E dopo?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • snoopy49m

    23 Marzo 2014 - 23:11

    hai ragione lasciali fuori, sarebbero massacrati dalla magistratura, la famiglia Berlusconi (in questo senso ) con te ha già dato all'Italia fai la tua battaglia con noi i tuoi figli lasciali fuori, non puoi metterli a rischio, sono troppo importanti

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    23 Marzo 2014 - 11:11

    Bananas, avete ascoltato la penosa barzelletta su Paradiso SpA raccontata dal vostro k0glionazzo ex-Cavaliere?? Gli ci sono voluti solo 15 gg per sistemare Inferno e Purgatorio: peccato che in quqsi ventanni non abbia fatto NULLA per l' Italia, ma solo per le sue tasche e la sua pompetta !!! Buffoni!

    Report

    Rispondi

  • Chry

    22 Marzo 2014 - 23:11

    Silvio sbugiarda la Pascale

    Report

    Rispondi

  • dodo1861int

    22 Marzo 2014 - 19:07

    blu521 lei e' molto confuso, cos'e' un fascista, un dc, un comunista redento o soltanto un rompicoglioni?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog