Cerca

E Monti che dice?

Fli, indagati in lista: dimissioni di massa in Friuli Venezia Giulia

Gianfranco Fini

Fini, visto da Benny

Una settimana drammatica per quel che resta di Futuro e Libertà. Prima il caso dei "Tullianos", messi in lista da Gianfranco Fini, e che hanno scatenato l'ira del partito in Puglia (poi, dopo le smentite di rito, la repentina retromarcia). Quindi l'azzeramento dei futuristi in Lombardia, con le dimissioni in massa. E ancora, gli sfottò della Mancuso a Gianfranco "Fini-to". Ma per il presidente della Camera non è mai abbastanza. Ci sono altri scandali, altre bombe che gli esplodono in faccia.

Fvg, dimissioni di massa - L'ultima in Friuli Venezia Giulia. Il copione è sempre lo stesso, e narra della dissoluzione di Fli. Dopo il coordinatore provinciale di Gorizia, Alessandro Marega, anche i coordinatori provinciali di Udine e Pordenone, Andrea Pertoldeo e Germando Sorce, hanno rimesso il loro mandato e tutti i loro incarichi nelle mani di Fini e del coordinatore nazionale Roberto Menia. Il motivo? Si può leggere in una nota: "Le dimissioni vanno ricondotte alla presenza nella lista per la Camera di Paolo Ciani, coordinatore regionale del Fli, indagato per l'iptesi di reato di truffa e peculato".

Il silenzio di Fini - I coordinatori provinciali dimissionari, inoltre, sottolineano come "nessuna risposta è arrivata da Gianfranco Fini ad alcune lettere nelle quali si chiedeva di ripensare alle candidature sia di Paolo Ciani che di Alessandro Zanusso, consigliere provinciale a Pordenone, ex Lega Nord, pure lui indagato". Zanusso ha già annunciato, con una nota alla stampa, di essere pronto a rinunciare alla candidatura proposta alla Camera per evitare coinvolgimenti del partito. Infine, una breve considerazione: ma cosa penserà Mario Monti, paladino delle liste pulite, di questi nomi che Fini è pronto a imbucare in Parlamento?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • passerotto65

    23 Gennaio 2013 - 09:09

    i traditori non sono mai piaciuti

    Report

    Rispondi

  • IlSupervisore

    15 Gennaio 2013 - 11:11

    E' un poveraccio che si è legato mani e piedi a casini & fini, che credibilità può avere? Spero sia la volta che ce li togliamo dai piedi, sono solo zavorra.

    Report

    Rispondi

  • IlSupervisore

    15 Gennaio 2013 - 11:11

    E' un poveraccio che si è legato mani e piedi a casini & fini, che credibilità può avere? Spero sia la volta che ce li togliamo dai piedi, sono solo zavorra.

    Report

    Rispondi

  • bingo bongo

    13 Gennaio 2013 - 16:04

    FINIto è un'uomo da parciapiede,lo lui,lo sanno gli amici di banda, lo sanno chi ha data corda al suo smisurato ego che ha portato alla scomparsa di quei valori che furono prima di giorgio Almirante e poi di Tatarella, due giganti della politica vissuta in maiuscolo di cui,sicuramente,il pigmeo gonfiato FINIto non è stato mai così distante.Un'omuncolo come lui,non puo' essere considerato politico,ma un faccendiere; non puo' essere considerato un'uomo, perche' non ne possiede la dignita'.Una frase per chiudere: FINIto un BOCCHINO ne inizia un 'altro , questo è il futuro che le rimane.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog