Cerca

I tagli

Via ai tetti degli stipendi di Camera e Senato, dai politici ai barbieri quanto guadagneranno

Via ai tetti degli stipendi di Camera e Senato, dai politici ai barbieri quanto guadagneranno

Finalmente anche Palazzo Madama e Montecitorio porranno un tetto agli stipendi dei loro dipendenti. Con molta calma e tante cautele, ma meglio di niente. Se infatti per tutte le altre categorie di dipendenti pubblici i tagli sono stati immediati e le loro buste paga ridotte di punto in bianco, per i dipendenti delle Camere si procederà con gradualità da gennaio fino a raggiungere l'obiettivo nel 2018. E anche il tetto di 240mila euro lordi è relativo visto che di fatto tra contributi e indennità andranno a percepire di più.

Le cifre - Tant'è. D'ora in poi, riporta il Messaggero, lo stipendio del Segretario generale della Camera scenderà da 480mila euro a 360mila lordi. Comunque 120mila euro in più di quanto prende il Capo dello Stato. E comunque saranno sempre cifre da sogno. Basti pensare che i barbieri, per esempio, prenderanno 99mila euro lordi anziché 136mila. I collaboratori tecnici passeranno da 152mila euro a 106mila. I documentaristi guadagneranno 166mila euro, 72mila euro in meno. I consiglieri parlamentari, infine, non potranno sforare 240mila euro. Oggi ne prendono 358mila. 

Insomma, in totale, Camera e Senato risparmieranno un centinaio di milioni di euro. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roberta.berzi

    01 Ottobre 2014 - 22:10

    ma ci credevamo che si sarebbero tagliati lo stipendio da l oggi a domani poveri illusi tanto loro ridono di noi

    Report

    Rispondi

  • wall

    01 Ottobre 2014 - 10:10

    Governanti del nulla!! Per modificare le nostre pensioni e la nostra vita lavorativa lo hanno fatto in tre giorni!! Per modificare i loro stipendi e altre voci che compongono i loro stipendi lo fanno con gradualità fino al risultato finale che si riprenderanno tutto!! Licenziamenti anche alla Camera e al Senato, il loro conto in banca gli permette di vivere di rendita!!!

    Report

    Rispondi

  • ex finiano

    01 Ottobre 2014 - 10:10

    Gaglioffi!

    Report

    Rispondi

  • info.studio7

    01 Ottobre 2014 - 10:10

    Come sempre sono i DETTAGLI a segnare il limite della vergogna: ascoltate la Boldrini. Intervistata parla di un tetto stipendi a "duecentoquaranta". Non dice "duecentoquarantamila" (sapendo che anche questa è una cifra vergognosa), non ce la fa. Il vero limite dovrebbe essere 120.000 e se qualcuno protesterà veda pure fuori vediamo chi gli darà di più, fuori a quella cifra ci sarebbe la coda.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog