Cerca

Il giorno del trionfo

Matteo Salvini: "Il grande sconfitto è Renzi"

Matteo Salvini: "Il grande sconfitto è Renzi"

Matteo Salvini si gode la vittoria. Il giorno dopo le elezioni e il trionfo in Emilia Romagna, il leader leghista lancia il guanto di sfida. "Io non mi candido a nulla, ma chiedo che chiunque si candiderà come alternativa a Renzi abbia un nome e un programma sottoscritto nelle piazze dagli italiani che non siano i partiti a decidere". In un'intervista a Il Giorno, Salvini spiega di non aver visto ancora Berlusconi, ma precisa che oggi sarà a Strasburgo dove incontrerà Giovanni Toti e Raffaele Fitto (che ieri, dopo i disastrosi risultati si sono nuovamente scontrati sul futuro del partito) e poi dice: "L'Europa è irriformabile, bisogna abbatterla". 

Gli sconfitti - Non ha dubbi Matteo Salvini quando gli si chiede chi è il grande sconfitto di queste elezioni: "Renzi che in sei mesi ha perso 700mila voti. Ha vinto sulla carta, ma quando restano a casa due elettori su tre ha perso, come anch'io pur con i miei centomila voti in più. E poi perde la politica del Nazareno, quella che si occupua della legge elettorale e di altre cose che non interessano a nessuno. E poi trovo incredibile che Renzi definisca poco importante la partecipazione al voto. Certa sinistra disprezza la gente". Salvini è convinto inoltre che la sua Lega possa conquistare anche al sud: è pronta una lista, ci stanno lavorando 40mila persone. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    26 Novembre 2014 - 11:11

    Ma Salvini ha vinto una cicca.

    Report

    Rispondi

  • nick2

    25 Novembre 2014 - 16:04

    Bolinastretta, io sono un “nemico” di Renzi , non l’ho votato e mai lo voterò. Mi pare però che Berlusconi abbia firmato la sua condanna (politica) a morte proprio con il patto del Nazareno. Naturalmente si tratta di una condanna concordata, con le sue belle contropartite. Adesso non vi rimane che Salvini, razzista, omofobo, oscurantista, autarchico. Alla faccia della rivoluzione liberale!

    Report

    Rispondi

    • imahfu

      26 Novembre 2014 - 11:11

      NOOO Aspetta le carte d'America....

      Report

      Rispondi

    • alex65

      26 Novembre 2014 - 08:08

      Vorrei tanto sapere perchè lo definisci razzista! Definire lui razzista che difende il principio di italianità è come se tu dessi del razzista ai tuoi nonni che hanno difeso l'italia nella 1 guerra mondiale e poi idem per i partigiani. Mi viene il dubbio che tu non sia italiano. Cmq se essere razzisti significa difendere la propria terra, i propri principi e i propri figli.... ebbene io lo sono

      Report

      Rispondi

      • nick2

        26 Novembre 2014 - 09:09

        L’art. 3 della Costituzione cita:Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. I nostri bisnonni, nonni e i partigiani si sono battuti per l’indipendenza, per la parità di diritti e per la DEMOCRAZIA, che probabilmente voi leghisti non meritate.

        Report

        Rispondi

  • CARLINOB

    25 Novembre 2014 - 13:01

    Sarebbe da record : Salvini , un premier con qualche idea Medioevale ! Abbiamo avuto il pregiuduicato esperto inescort e minorenni , il venditore di lentole Renazi , ed ora il Medioevale incolto Salvini !! Grande paese il Nostro !1

    Report

    Rispondi

  • nick2

    25 Novembre 2014 - 13:01

    Salvini: “Chi si candiderà come alternativa a Renzi abbia un programma sottoscritto nelle piazze”. Lui ne ha uno eccezionale: diritti civili solo agli italiani (Rom esclusi), fuori dall’Euro e dall’Europa, allontanamento dall’imperialismo USA e alleanza con Putin, tassazione uguale per tutti i redditi al 15%. Poi i leghisti si incazzano quando si dice che chi lo vota è un idiota…

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog