Cerca

Totonomi

Colle, ora spunta il nome di Renzo Piano

Colle, ora spunta il nome di Renzo Piano

Dopo la sparata del Fatto quotidiano su Riccardo Muti successore di Giorgio Napolitano, notizia seccamente smentita da tutti i diretti interessati, si scatena il totonomi sul Quirinale. L'ultimo è Renzo Piano, l'archistar genovese che piace alla sinistra e pure ai cinquestelle, visto che è grande amico di Beppe Grillo. L'indiscrezione è stata riportata dal Giornale, che scrive che è una voce fatta circolare proprio da qualcuno del centrosinistra, forse l'ennesimo trappola per Romano Prodi. 

Il ritorno - Quello dell'ex premier infatti è un altro nome che gira con una certa insistenza. Dicono nel Pd che Prodi sta lavorando su più fronti, a sinistra come a destra: "Fa promesse, ha riaperto i canali con Repubblica, mana messaggi ai grillini, avvelena i pozzi". Del resto l'ex presidente del Consiglio si sta giocando il tutto per tutto. Dopo la storica silurata del 2013 questa è la sua ultima possibilità di salire al Colle.

Il confronto - Intanto, Matteo Renzi e Silvio Berlusconi stanno lavorando per individuare una personalità che sia gradita a tutti, un profilo autorevole, istituzionale ma non necessariamente un uomo di partito. Come Padoan, o Bassanini, per esempio.  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Happy1937

    04 Dicembre 2014 - 18:06

    Quanti nomi! Nessuno ha pensato al Capitano Schettino?

    Report

    Rispondi

  • derby2013

    04 Dicembre 2014 - 14:02

    ancora Prodi,non a fatto abbastanza danni?

    Report

    Rispondi

  • allianz

    03 Dicembre 2014 - 23:11

    Con tutti i tromboni,le trombe,le trombette e le grancasse che ci sono la dentro un direttore d'orchestra ci vuole proprio.Nomi alla capocchia di cane.Non sanno chi mandare al colle.

    Report

    Rispondi

  • buonavolonta

    03 Dicembre 2014 - 20:08

    mettiamoci il cuore in pace la sinistra ha ormai preso il potere non solo in italia ma anche in europa e primo opoi scoppia una rivoluzione tutto è mascherato da democrazia in realta sono giochi di potere occulto

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog