Cerca

Follia tutta italiana

La Lega Nord accusata di "banda armata": 18 anni dopo, le Camicie verdi a processo

Roberto Calderoli e Umberto Bossi

A processo, diciotto anni dopo. Si tratta della paradossale vicenda che riguarda le 34 "camicie verdi" della Lega Nord per le quali è stato richiesto il rinvio a giudizio per banda armata dalla procura di Bergamo per aver "promosso, costituito, organizzato o diretto un'associazione di carattere militari". Per inciso, le Camicie verdi erano quelle che si definivano "un servizio d'ordine organizzato nell'ambito dei territori della Padania". Ora, se il gip accoglierà la richiesta, partirà il processo.

L'inchiesta - Nel frattempo il leader del Carroccio, Matteo Salvini, ha detto che chiederà il risarcimento dei danni per "un processo senza senso", anche perché per la stessa imputazione stato già assolto un gran numero di leghisti, da Umberto Bossi e fino a Maroni e Calderoli. Per altri leghisti il procedimento era stato sospeso parecchie volte in attesa di responsi della Consulta. L'inchiesta era stata avviata nel 1996 dal procuratore di Verona Guido Papalia perché la maggior parte degli indagati provenivva da quella provincia. Successivamente la maggior parte dei magistrati avevano accolto l'eccezione di competenza territoriale, infatti le Camicie verdi furono fondate il 2 giugno 1996 a Pontida, in provincia di Bergamo. E dunque è là che ora il processo, dopo quasi due decenni, dovrebbe ripartire.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • miraldo

    28 Dicembre 2014 - 13:01

    Ci risiamo la Lega aumenta i consensi e la magistratura di sinistra avvia i processi inutili. Processate il Pd e tutti gli scandali che i compagniucci sono intrigati.

    Report

    Rispondi

  • buonavolonta

    28 Dicembre 2014 - 12:12

    e noi popolo di italioti paghiamo ....giudici... tribunali farsa ... mentre l'italia sta colando a picco non ci sono problemi ben piu gravi da risolvere ...o quantomeno se c'è da condannare non possiamo far passare 18ANNI!!!!!!!! roba da matti

    Report

    Rispondi

  • olgaranieri21

    28 Dicembre 2014 - 11:11

    non so se ridere o piangere .Pisapia è il sindaco di Milano cioè rifondazione comunista

    Report

    Rispondi

blog