Cerca

A sorpresa

Pd, Matteo Orfini contro Laura Boldrini: "La scritta Mussolini Dux la lascerei lì"

Matteo Orfini

Follie da Laura Boldrini. La donna della crociata in favore delle desinenze femminili ha lanciato la sua ultimissima guerra santa: quella contro la scritta "Mussolini dux" sull'obelisco al Foro Italico di Roma. Una scritta che Lady Montecitorio non gradisce affatto, tanto che si è spinta a chiederne la rimozione. Boldrini, insomma, vuole cancellare un pezzo di storia. Un comportamento che, ai più, ha richiamato alla mente quanto fa l'Isis da Ninve a Nimrud e passando per Mosul distruggendo luoghi, simboli e vessilli della tradizione cristiana. Un comportamento che, per inciso, non è piaciuto neppure al Pd, che per una singola e paradossale volta si è trovato a difendere Benito Mussolini. Parole e musica del presidente democratico Matteo Orfini, che durante la cerimonia a Montecitorio per il 70esimo anniversio della Resistenza boccia in toto la "proposta" della Boldrini: "Io la lascerei lì", spiega il presidente democrat riferendosi alla scritta "Mussolini dux". E ancora: "L'Italia è un Paese antifascista e i principi della lotta antifascista sono scritti nella nostra Costituzione. Non abbiamo bisogno di cancellare la nostra memoria, seppur a tratti drammatica. Credo che la damnatio memoriae sia un elemento di debolezza e non di forza da parte di chi lo esercita". Touché.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • triestina47

    27 Aprile 2015 - 18:06

    Povera deficiente tutta invidia un uomo come il Duce ti piacerebbe proprio ma torna a casa bella ciao questo cancellerei io

    Report

    Rispondi

  • giacomolovecch1

    18 Aprile 2015 - 12:12

    Ma se la Boldrini non sa quello che dice.....mandiamola a fanciullo....come si merita.

    Report

    Rispondi

  • stefanosulas

    18 Aprile 2015 - 10:10

    Bisogna mantenere la memoria di una dittatura feroce, che ha causato migliaia di morti, in Europo, Africa e Russia; famiglie e paesi distrutti, leggi razziali che hanno consegnato ai campi di sterminio migliaia di italiani ebrei, oppositori politici e omosessuali. torture, fucilazioni ed impiccagioni per strada, senza un processo, niente .La stessa ferocia che troviamo oggi con l'Isis...

    Report

    Rispondi

    • causidico

      28 Aprile 2015 - 13:01

      Dittatura feroce il Fascismo??? Dai, non ti sembra un pochino grossa? Ma allora come definiresti quella del tuo idolo Stalin???

      Report

      Rispondi

  • Anna 17

    Anna 17

    18 Aprile 2015 - 08:08

    E baravo Orfini, ogni tanto una giusta gli scappa. Speriamo abbia la coerenza di andare fino in fondo: rimuovere una poverina fuori di testa coma la Boldrina.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog