Cerca

L'ourting

Obama e Merkel: votate Monti

Ingerenza della Casa Bianca e del ministro Schaeuble: il Prof ha fatto bene, si vada avanti così"
Barack Obama e Mario Monti

 

Ieri, giovedì 14 febbraio, l'Istat ci ha fatto sapere che la ecessione non si ferma, che il pil è calato del 2,2% nel 2012 e che il dato già acquisito per il 2013 è già   -1%. Non solo. Il 2012 è finito peggio di come è iniziato, con il IV  trimestre peggiore degli altri. Nonostante ciò, l'America e la Germania ingeriscono nella nostra campagna elettorale per dire: votate Monti

di Fausto Carioti 

La migliore conferma al fatto che la rimonta del centrodestra c’è e minaccia di mandare a monte scenari che si credevano già sicuri è arrivata ieri da Berlino e da Washington. A dieci giorni dal voto italiano, con una contemporaneità che sarà pure frutto della coincidenza, ma fa comunque pensare, il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schauble e la portavoce della Casa Bianca Caitlin Hayden, senza troppi giri di parole, hanno detto agli italiani che il voto giusto è quello per Mario Monti. Un’entrata a gamba tesa nelle vicende politiche di una democrazia amica del tutto irrituale e che si spiega in un solo modo: la paura che l’esito delle elezioni preferito dalle cancellerie internazionali, ovvero un governo frutto dell’alleanza tra Mario Monti e Pier Luigi Bersani (e se per fare quadrare i conti ci dovrà essere pure Nichi Vendola pazienza), non ottenga alle urne i numeri per realizzarsi. Colpa di Silvio Berlusconi e Roberto Maroni, e ovviamente anche di Beppe Grillo: è la loro crescita nei sondaggi a spaventare i governi stranieri. 

Lo spot più sfacciato è quello di Schauble. «Sarà un efficiente stratega elettorale Silvio Berlusconi. Ma il mio consiglio agli italiani», dice il ministro cristianodemocratico intervistato dall’Espresso, «è di non ripetere l’errore già fatto e di non continuare a votarlo». Meglio mettere la croce sul simbolo del loro amico: il disinteressato consiglio che ci dà Schauble è quello di «non ostacolare il cammino intrapreso da Mario Monti, perché quella della stabilità è la via migliore. Affermo senza alcun problema che sotto il governo Monti l’Italia è diventata più forte». Nel caso qualcuno avesse dubbi, Berlino promuove pure il segretario del Pd: «Bersani mi ha detto che lui vorrà proseguire il cammino iniziato da Monti e questo per me è  l’importante». Stessa musica viene suonata alla Casa Bianca. Hayden, parlando all’agenzia italiana Agi alla vigilia dell’incontro tra il presidente americano Barack Obama e il capo dello Stato italiano Giorgio Napolitano, loda l’operato del governo dei tecnici: «L’Italia ha fatto grandi progressi con il primo ministro Mario Monti, avendo intrapreso un ambizioso piano di riforme e avendo giocato un ruolo decisivo negli sforzi per risolvere la crisi europea». E avverte gli elettori del Belpaese che il lavoro del Professore deve proseguire: «È cruciale per l’Italia andare avanti su questa strada di riforme». 

 

Leggi l'approfondimento di Fausto Carioti
 su Libero in edicola oggi, venerdì 15 febbraio

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mariomarcenaro

    18 Febbraio 2013 - 09:09

    Notare due cose nella foto: a) nonostante il formalismo così ostentato da Monti in tante altre occasioni, lo stesso si é subito adeguato alla sbracato abbigliamento di Obama, ma questo sarebbe il meno, infatti b) il cosiddetto nostro non sembra Stan Laurel con quel suo sorriso da da foto pubblicitaria di un dentifricio? Cerchiamo di liberarci al più presto da individui di questa caratura.

    Report

    Rispondi

  • Angizia

    17 Febbraio 2013 - 14:02

    che vorrebbero il Nuovo Ordine Mondiale...ovvero i ricchi sempre piu ricchi e i poveri sempre piu poveri. Complimenti al "Migliorista" con "laReggia" piu costosa d'Europa.

    Report

    Rispondi

  • tregianni

    16 Febbraio 2013 - 11:11

    Obama...per favore porta la democrazia anche in Italia, non lasciare il nostro Bel Paese in mano a corrotti e coruttori che si svegliano alla mattina in un attico con vista sul colosseo e non sanno più chi glielo ha regalato. Gianni Treviso

    Report

    Rispondi

  • blu521

    15 Febbraio 2013 - 14:02

    Stando così le cose a lei sembrerà di entrare in un incubo al suo "risveglio"

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog