Cerca

Rush finale

Imu, Berlusconi: "La restituisco di tasca mia"

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

Ultimi scampoli di campagna elettorale. E Silvio Berlusconi ospite a Pomeriggio Cinque da Barbara D'Urso torna a parlare della restituzione dell'Imu, la cosiddetta "bomba elettorale". Il Cav sceglie la sua proposta choc per dare la spinta finale alla rincorsa: la sinistra, assicura l'ex premier, è stata raggiunta e superata. Al voto mancano poco più di 24 ore. E così Silvio annuncia: "L'Imu io la rimborserò agli italiani di tasca mia perchè ho capitali a sufficienza". Insomma l'ex premier vuole mantenere a tutti i costi la sua promessa elettorale. Ed è disposto a mettere mano al portafoglio pur di mantenere la parola. 

"Le pensioni su" - Non è tutto. Pochi minuti dopo il leader del Pdl prende la parola in un'intervista al Tg5. Si parla di previdenza. Ecco l'ultima "bomba": "Ci sono delle cose che sono nel programma che non abbiamo mai potuto comunicare - ha premesso Berlusconi -. La prima è che dobbiamo pensare anche ai pensionati che hanno pensioni molto basse rispetto ai costi della vita, e fare qualcosa come quella che facemmo nel 2001, portando più di un milione di pensionati ad un aumento che consente effettivamente di sopravvivere dentro agli aumenti dei costi attuali". Proprio in chiusura della campagna elettorale, arriva dunque l'ultima promessa del Cav: un ritocco al rialzo delle pensioni più basse.  

Attacchi alla sinistra - Ma il cuore della proposta fiscale di Berlusconi resta la restituzione dell'Imu. Ed è per questo che, sempre negli studi di Pomeriggio Cinque, il Cav ha voluto insistere, ribattendo alle critiche della sinistra: "Appena ho proposto il rimborso apriti cielo, hanno detto che era una cosa immorale, e mi sono venuti tutti contro, Bersani ha detto che sono un imbroglione ma io con quesrta lettera ho dato un esempio ai politici italiani: fatelo anche voi, impegnatevi con una lettera perchè i cittadini potranno, in caso di vittoria e di mancata restituzione dell’Imu, rivolgersi ai giudici italiani e far pagare direttamente a me quello che non risucirà ad avere dallo Stato e io ho capitali sufficienti per poter restituire l'imposta". 

Tassa cervellotica - Quella tassa, ha insistito Berlusconi mantenendo nel mirino l'Imu, va eliminata perché "ha determinato un fatto increscioso, il distacco dei cittadini dalla politica, è stata fatta da qualcuno che non capisce di economia, è cervellotica ed è una patrimoniale continuativa negli anni che ha provocato il crollo del patrimonio immobiliare degli italiani, dell’industria delle costruzioni e la perdita di 550mila posti lavoro". Il Cav chiude col botto la sua campagna elettorale. E già Bersani torna a tremare. 


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    12 Giugno 2013 - 08:08

    Ma perché si da' alle ingiustizie, costui? Niente IMU sulla prima casa, ma se uno ne possiede 20, perché non farlo pagare? E se uno é miliardario (in euro), perché esentarlo ? IMU va pagata a seconda del reddito: équità e risposta a 15 anni di rimbrotti dei paesi europei che hanno sempre sottolineato la pessima distribuzione della ricchezza in Italia, vero paese 'banana' dove il 20% detiene l'80% della ricchezza. Anche l'IVA sui beni di lusso va pagata. Credete che uno che compra uno yacht da 4 milioni , sia disincentivato da 40.000 euro in piu?. Questo é il vero esempio di una politica sbagliata che ha messo nei guai l'Italia,

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    25 Febbraio 2013 - 08:08

    vallo a raccontà a tu frate

    Report

    Rispondi

  • walterprimo

    23 Febbraio 2013 - 11:11

    Mi dispiace per il Cavaliere. Sono un suo fan. Credo non abbia capito fino in fondo che Grillo fregherà tutti. E' un onda fortissima. Il popolo è stanco di sentire kazzate. Sapete perchè non si farà mai una rivoluzione in Italia?. A mezzogiorno vogliono tutti sedersi a tavola e mangiare. Noi non siamo la Francia.

    Report

    Rispondi

  • franktherabbit

    23 Febbraio 2013 - 10:10

    Prima era una boutàde, adesso è voto di scambio e corruzione. Già lo vedo il Ghedini che protesta, lui starebbe solo restituendo dei soldi ingiustamente sottratti agli italiani. E già vedo una nuova generazione di corruttori e compratori di voti difendersi dicendo che le loro sono tutte restituzioni di soldi ingiustamente sottratti ai loro sindaci, ai loro assessori, ai loro consiglieri regionali, ai loro impiegati. Spazziamolo via. Davvero.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog