Cerca

Cene a spese dei contribuenti

Pranzo alla buvette, il grillino chiede scusa: "Ridarò i soldi"

Grillini alla buvette

Grillini alla buvette

Si è pentito Adriano Zaccagnini, deputato del Movimento Cinque Stelle, che con altri suoi colleghi era stato "beccato" a cena alla Buvette della Camera, a Roma, a spese dei contribuenti. C'è da capirlo comunque, anche il povero "grillino magnone" sembra essere stato vittima, come altri neoparlamentari a 5 Stelle, dell'ennesimo "tranello" parlamentare. E si che Beppe li aveva avvertiti: "Qualcuno, anche in buona fede, ci è cascato. Lo schema si ripeterà in futuro. Il M5S non deve cadere in queste trappole". E invece Zaccagnini, rappresentanza dell'anticasta e dei tagli parlamentari, paladino del "buttiamoli tutti fuori" non solo c'è cascato nell'inganno ma ha fatto anche scarpetta.

Il conto - Buona fede o no i piatti sono stati svuotati e gli italiani si sono trovati, a pancia vuota, a pagare il conto della Buvette della Camera. Il pentito è però tornato sui suoi passi preso dai rimorsi di coscienza: "Ammetto il mio errore e sono pronto a restituire la parte eccedente del conto, che non ho pagato". Zaccagnini si è scusato dicendo di non sapere che "in quel ristorante di lusso la quota a carico del deputato è di 15 euro e il resto del conto, probabilmente 80-90 euro, è a carico dei contribuenti" e ha poi aggiunto: "In totale sono stato a mangiare lì tre volte, a 15 euro a pasto, quello che manca lo restituirò di tasca mia. Pensavo che in quel ristorante si risparmiasse in confronto a un locale del centro di Roma". Difficile credere però che Zaccagnini pensasse davvero che per un pasto in un ristorante del genere, con tanto di camerieri in guanti bianchi, si spendessero solamente 15 euro. Ma soprattutto: non gli è venuto qualche dubbio vedendo un conto riportante sempre la stessa cifra per tre volte differenti? Non sarà che le scuse sono dovute solo al fatto di essere stato beccato con le mani nella marmellata o meglio, in questo caso, con la forchetta nell'amatriciana?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lillignocchi1

    29 Marzo 2013 - 10:10

    Eh..va beh....dovranno pur inserirsi anche loro nel contesto Parlamentare, altrimenti sembrerebbero schizzionosi....SU....i problemi VERI....sono altri!!!

    Report

    Rispondi

  • luan

    23 Marzo 2013 - 21:09

    fate un piccolo sforzo bananas,che qua cancellano tutto anche il vostro cervello

    Report

    Rispondi

  • caron

    23 Marzo 2013 - 20:08

    non devi solo pensare ai soldi per i manifestanti di piazza del Popolo ma anche quelli di piazza San Giovanni e quelli in Val Susa dove sono intervenuti tanti deputati e senatori del M5S con che soldi pensi siano andati? è troppo comodo guardare solo da una parte.....E' ora di non dare soldi a nessuno

    Report

    Rispondi

  • liberodifare

    23 Marzo 2013 - 18:06

    Perchè non pensate invece ai soldi del contribuente che oggi sono stati spesi per far viaggiare gratisa i manifestatnti di Piazza del Popolo a Roma? Se paga il Pdl (così dicono) che soldi pensate debba usare se non quelli dei contribuenti con non accettano il finanziamento ai partiti come da referendum? Guardate anche in casa vostra e non solo in casa degli altri come molto spesso fate.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog