Cerca

La mossa giusta

Il sondaggio Swg: il Pd con Renzi al 41%
centrodestra al 31%, crollo Grillo al 14%

Il centrosinistra vuole fermare il sindaco con le primarie "chiuse". Ma lui nei sondaggi vola: "Non sono fesso. Se il voto non è aperto a tutti resto a Firenze"

Matteo Renzi

Matteo Renzi

Matteo Renzi è l'ago della bilancia del centrosinistra. Mentre Guglielmo Epifani si affretta ad annunciare un congresso entro l'anno, i sondaggi inchiodano i democratici ad una scelta obbligata: candidare il sindaco di Firenze alla premiership. A segnalare l'unica strada possibile al Pd ci pensa un sondaggio Swg per Agorà. Se si andasse a nuove elezioni il 41 per cento degli italiani voterebbe il centrosinistra, senza Sel, ma a una condizione: la coalizione deve essere guidata dal sindaco di Firenze. Se così non fosse allora la sinistra perderebbe ben 10 punti percentuali bloccandosi alla quota di Bersani delle ultime politiche, al 31 per cento. Senza Renzi il centrodestra guidato da Silvio Berlusconi avrebbe vita facile piazzandosi al 35 per cento e lasciandosi alle spalle di 4 punti il centrosinistra. Insomma il Pd deve far scendere in campo Renzi se vuole mettere le mani saldamente su palazzo Chigi.

Non sono fesso - Il dibattito in largo del Nazareno è aperto. Epifani sulle primarie non ha le idee chiare: "Le primarie devono essere aperte ma con un filtro. Bisogna reagistrarsi". Dunque la musica non cambia, per votare in qualche modo bisogna essere iscritti in qualche lista di "simpatizzanti" o elettori del Pd. Il rottamatore chiarisce subito la sua posizione: "Primarie aperte o non mi candiderò. Se il Pd pensa solo a non far partecipare alle primarie le persone, se l’obiettivo del gruppo dirigente del Pd è ‘come ti frego il candidato’, io ho una buona notizia per loro: se vogliono fare le regole loro, io resto a Firenze tranquillo”. E aggiunge: "Appena decidono le regole loro, perché l’altra volta ho deciso e hanno cambiato le regole, stavolta non passo da fesso. Sarebbe assurdo se il Pd stringesse la partecipazione delle primarie, spero nella partecipazione più ampia possibile. Penso che abbiamo perso le elezioni perché abbiamo messo troppi paletti alle primarie, respingendo la gente dai seggi abbiamo dato l’idea di essere un partito arrogante”.Dunque Renzi non vuole passare per "fesso". Intanto trova anche il tempo di attaccare Grillo definendolo "un guru pericoloso". E sulle espulsioni del M5S afferma: "Il grande fratello è più serio". Sul fronte sondaggi infine c'è da registrare sempre secondo Swg il crollo totale del Movimento Cinque Stelle che scende al 14 per cento. (I.S)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • albinoalbanofree

    21 Giugno 2013 - 20:08

    Il Pd è un partito che non si rinnoverà mai e andrà sempre di male in peggio. Anche se c'è un leggero vantaggio se a trionfare come si nota saranno sempre i soliti della vecchia nomenklatura non si andrà da nessuna parte. E vuol dire che comne dice il Cav sono proprio comunisti . Cambiano i musicanti ma la musica per questa sinistra è sempre la stessa.

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    20 Giugno 2013 - 15:03

    A lei è di destra? ben le stà: chi è causa del suo mal.....

    Report

    Rispondi

  • esattore

    19 Giugno 2013 - 18:06

    Sono piuttosto stanco di vedere questo Renzi presentato come fosse un politico di vaglia anziché il bamboccione democristiano che in realtà è. Ma vi sembra possibile che le sorti del prossimo confronto politico debbano dipendere dalle scelte di un coglioncello che ai tempi della DC e del PCI non sarebbe stato ritenuto idoneo neanche a pulire i cessi in cui i "VERI" politici espletavano le loro funzioni fisiologiche. Anzi più che stanco sono sbalordito dal livello intellettuale degli Italiani perché, sia chiaro, il livello della nostra tanto vituperata classe politica è direttamente proporzionale a quella di coloro che la eleggono ( vedi, tra le altre, le pagliacciate dei grillini).Detto questo voglio precisare che non ho nessuna intenzione di comportarmi come quei presuntuosi sinistri che ritengono di possedere, unici, il dono dell'intelletto ma ciò nonostante ritengo che di fronte ad un "NULLA" come quello rappresentato da questa caricatura di Fonzie dovremmo concordare tutti quanti

    Report

    Rispondi

  • enio rossi

    19 Giugno 2013 - 16:04

    Attento alle finestre ed ai magistrati!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog