Cerca

L'indiscrezione che cambia tutto

Matteo Renzi, la bomba-banche sul voto. La telefonata registrata di De Benedetti: "Mi ha detto che si fa..."

10 Gennaio 2018

23
Matteo Renzi, la bomba-banche sul voto. La telefonata registrata di De Benedetti: "Mi ha detto che si fa..."

"Ho parlato con Matteo Renzi, mi ha detto che passa". Poche parole, quelle di Carlo De Benedetti all'operatore finanziario che cura i suoi investimenti in Borsa. Una telefonata registrata e finita agli atti dell'inchiesta per insider trading, avviata 3 anni fa su segnalazione della Consob: un macigno giudiziario sull'Ingegnere, ma soprattutto, dal punto di vista politico ed elettorale, sul segretario del Pd. È il Corriere della Sera, con Fiorenza Sarzanini, a sparare la nuova bomba-banche: nel gennaio 2015, 4 giorni prima del decreto del governo sulle Popolari (20 gennaio 2015), l'allora premier Renzi avrebbe rassicurato il patron di Repubblica che il provvedimento sulle banche sarebbe passato. E di conseguenza De Benedetti avrebbe dato mandato di comprare azioni delle popolari, "esclusa Popolare Vicenza", per guadagnarci su. La Consob tre anni fa aveva evidenziato plusvalenze e movimentazioni anomale sui titoli: si parla di 5 milioni di euro investiti con Romed spa, spiega il Corsera, con un guadagno secco di 600mila euro. Ai magistrati, sia Renzi sia De Benedetti avevano negato di essere entrati nel merito della legge sulle popolari. La telefonata tra l'Ingegnere e il suo professionista finanziario però sembra dire altro. Eccola, nella trascrizione del Corriere

De Benedetti: Sono stato in Banca d' Italia l' altro giorno, hanno detto (incomprensibile) che è ancora tutto aperto.
Bolengo: Sì, ehm, però adesso stanno andando avanti... comunque non è...
De Benedetti: Faranno un provvedimento. Il governo farà un provvedimento sulle Popolari per tagliare la storia del voto capitario nei prossimi mesi... una o due settimane.
Bolengo: Questo è molto buono perché c' è concentrazione nel settore. Ci sono troppe banche popolari. Sa, tutti citano il caso di Sondrio città di 30 mila abitanti.
De Benedetti: Quindi volevo capire una cosa (incomprensibile) salgono le Popolari?
Bolengo: Sì su questo se passa un decreto fatto bene salgono.
De Benedetti: Passa, ho parlato con Renzi ieri, passa.
Bolengo: Se passa è buono, sarebbe da avere un basket sulle Popolari. Se vuole glielo faccio studiare, uno di quelli che potrebbe avere maggiore impatto e poi però bisognerebbe coprirlo con qualcosa.
De Benedetti: Togliendo la Popolare di Vicenza.
Bolengo: Sì.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Karl Oscar

    10 Gennaio 2018 - 14:02

    Una merdaccia

    Report

    Rispondi

  • giacomolovecch1

    10 Gennaio 2018 - 13:01

    Sig. Sava....confermo che quel truffatore di De Benedetti rifilò alle Poste Italiane macchine da calcolo e macchine per l'accettazione dei bolletltini di C/C che facevano solamente schifo !

    Report

    Rispondi

    • alrom

      10 Gennaio 2018 - 19:07

      mi sapete deire perchè non ha pagato ? con lo scandalo tanfentopoli solo i PCI è stato tenuto fuori e quindi DE beneedetti ? gradirei sapere

      Report

      Rispondi

  • giacomolovecch1

    10 Gennaio 2018 - 13:01

    Sig. Sava....confermo che quel truffatore di De Benedetti rifilò alle Poste Italiane macchine da calcolo e macchine per l'accettazione dei bolletltini di C/C che facevano solamente schifo !

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media