Cerca

La mossa

Berlusconi:"Prendiamoci i voti del Movimento Cinque Stelle"

Berlusconi:"Prendiamoci i voti del Movimento Cinque Stelle"

La battaglia elettorale è già cominciata. Mentre Renzi attende di staccare la spina a Letta, il Cav, forte dei sondaggi che danno Forza Italia in continua crescita, serra i ranghi e si prepara per il voto. Silvio cerca di interpretare la pancia degli elettori italiani e le sue rilevazioni e i dati che sono sulla sua scrivania dicono una sola cosa: c'è una grande fetta di elettorato grillino che è pronto a cambiare schieramento. Ed è a quella fascia di elettori che il Cav parla e che cerca di portare dalla sua parte. "Abbiamo commissionato un sondaggio - ha detto l'ex premier intervenendo telefonicamente all'inaugurazione del club Forza Silvio 2.0 di Forlì - che dimostrerebbe che il 20% degli elettori del movimento 5 stelle sono delusi dal comportamento dei loro parlamentari - ha detto -. Tra loro c'è disaffezione e quindi ci sono molte possibilità di far cambiare loro il voto convicendoli".

I club Forza Silvio -  E così in vista della convention del 26 gennaio il Cav mobilita i club Forza Silvio: "C'è bisogno - ha detto - di tanti italiani che costruiscano i club, che facciano i difensori del voto, i missionari azzurri, che vadano a convincere gli elettori di ogni sezione, ogni club metta in campo una decina di entusiasti e vadano al porta a porta. Abbiamo fatto un esperimento in tre sezioni elettorali e siamo riusciti ad identificare le posizioni politiche di quasi tutti gli elettori di quella sezione. E' inutile andare da quelli del Pd, i nostri basta tenerli in caldo, ma dobbiamo convincere gli indecisi e i delusi del M5s, con una catena di Sant'Antonio e un porta a porta".  Infine Silvio ha parlato della riforma elettorale.

Premio di maggioranza -  L'obiettivo è chiaro: "Con il premio di governabilità del 16% possiamo avere da soli la maggioranza in parlamento. È quasi una follia - ha spiegato l'ex premier - un tentativo eroico, ma credo che dobbiamo crederci e avere fiducia che è possibile arrivare, con il premio di governabilità del 15%, ad avere da soli la maggioranza in parlamento e fare quello di cui l'italia ha bisogno dal 1948 ad oggi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cons75

    12 Gennaio 2014 - 09:09

    Gli altri parlano di quei problemi che tu dici ma intanto con i fatti bastonano gli italiani un giorno sì e l'altro pure...quindi ti assicuro...meglio parlare di elezioni! Certo mi rendo conto che essendo tu accecato dall'ideologia fatichi a renderti conto della gravità della situazione e quindi ti diverti come un bambinetto ad inviare post senza nè capo nè coda...

    Report

    Rispondi

  • geompiniliberoi

    12 Gennaio 2014 - 09:09

    a FI manca la presenza capillare sul territorio, che il cav. ha sempre trascurato, in questo modo i sinistronzi hanno tutto il potere,non penso che Toti sia un trascinatore anzi... ,se poi aggiungiamo che tutti minacciano di dividersi ,vedi Fitto,Verdini e quanti ancora , secondo me di traditori ce ne sono tanti ancora, che sicurezza abbiamo noi elettori ,votiamo contro il PD e poi il nostro voto aiuta proprio la sinistra abbiamo da disperarci altro che sogno

    Report

    Rispondi

  • eaman

    11 Gennaio 2014 - 22:10

    I ristoranti sono pieni, c'e' la fila agli aeroporti, aboliremo il bollo auto e siamo in testa ai sondaggi. Vai Silvio! Ti vota di sicuro anche Travaglio e tutti i Grillini! Candidati anche a Miss Italia gia' che ci sei.

    Report

    Rispondi

  • lorenzovan

    11 Gennaio 2014 - 20:08

    glialtri parlano di job act..di disoccupazione..di problemi veri...lui di elezioni e seggioline varie cari amici...che impressione vi fa sentirsi ultimi giapponesi nella difesa del mikado??'' lololololol

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog