Cerca

iL CASO

La class-action contro il governo per "istigazione al suicidio"

L'iniziativa parte su facebook dove centinaia di cittadini hanno chiesto aiuto ad alcuni studi legali per sporgere denuncia contro l'esecutivo. Scoppia la polemica

43
La class-action contro il governo per "istigazione al suicidio"
Una class-action contro il governo per " istigazione al suicidio". In questi ultimi due anni, con il governo Monti prima e con il governo Letta dopo, la lista dei suicidi dovuti alla crisi è diventata sempre più lunga. Così adesso c'è chi dice basta e chiede il conto all'esecutivo. Secondo quanto racconta Affaritaliani.it I cittadini, dopo il coordinamento del 9 dicembre che, nonostante la sua spaccatura ai vertici, continua con presidi , affilano le armi con un "Esposto-Querela" di massa. L'iniziativa parte da una pagina evento sui social network e dai 200.000 invitati in pochi giorni piu' di 10.000 partecipano. Insomma gli italiani cominciano a ribellarsi alle sprangate fiscali che piegano famiglie e aziende e provano a chiedere anche con le azioni legali un cambio di passo da parte del governo. 

I legali - Da oggi lunedi 13 gennaio gli italiani potranno presentarsi alle stazioni dei carabinieri depositando la denuncia. Secondo quanto racconta Affaritaliani.it gli avvocati che per ora hanno aderito sono: Avvocato Grazia Antonio Romano - Via F. Baracca 16 - 85100 - Potenza, Avvocato Paolo Sannino & Associati - via Isca del Pioppo,144/a, 85100 - Potenza, Studio legale Tiziana Molendi - Via F.Federigi n. 1262 - 55047 Querceta di Seravezza (LU), Studio Legale Prof. Carlo Taormina Via Cesi Federico, 21 - 00193 Roma (RM), Studio legale Irmici Giuseppe in San Severo (FG) al Viale Castellana 8/H - 71016 San Severo.

L'accusa - L'accusa è verso le istituzioni è chiara: "Istigazione al suicidio" in riferimento all' articolo codice penale 580. Secondo i legali che puntano il dito contro il Palazzo, il governo è colpevole di non aver fatto il possibile per i cittadini, non aver istituito numeri e istituzioni locali in grado di aiutare le famiglie in crisi.  I legali che si stanno muovendo per la class action sono determinati e hanno già preparato un  modulo per la denuncia. Bisognerà accertare se l'azione legale dal punto di vista giuridico possa avere delle conseguenze. Ma di certo sotto il profilo simbolico fa già discutere. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • capitanuncino

    capitanuncino

    26 Giugno 2014 - 12:12

    Questi se ne sbattono i coglioni.Le denunce verranno messe in un armadio e poi dopo un anno mandate al macero.

    Report

    Rispondi

  • libero

    16 Gennaio 2014 - 09:09

    SPES ULTIMA DEA

    Report

    Rispondi

  • RaidenB

    14 Gennaio 2014 - 14:02

    Coglione e analfabeta sei tu, il tuo faraone, iron ball e tutti i cretini che come te votano PD. Un falso sondaggio fatto dall'Unione Europea simpatizzante comunista non ha alcun valore se non per i mongoloidi sinistronzi. Tutto quello che dice la UE per voi è sacrosanta verità tranne quando vi dice che la magistratura italiana è corrotta e da sanzionare. Inoltre nello stesso sondaggio falso si parlo maggiormente di suicidi per altri motivi e non economici. E io ora ti chiedo, se c'erano così tanti suicidi quando governava Berlusconi come mai nessun Tg o giornale ne hai mai fatto notizia? E ora non sparare la cavalata che tutti i giornali sono di destra perchè la maggioranza dei giornali e TG è del PD. Su Renatino, torna a impararare l'alfabeto altrimenti domani all'asilo le maestre ti sgridano.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media