Cerca

lazio/roma

Rolfer, formazione in inglese per dare benessere fisico

(video)
Rolfer, formazione in inglese per dare benessere fisico

Roma, 4 dic. (Labitalia) - "Una formazione continua fatta in inglese per dare benessere agli altri. E' questa la sintesi della professionalità degli operatori del rolfing, un metodo che può essere utilizzato non solo per trattare problemi strutturali esistenti, che si manifestano con mal di schiena, dolori cervicali, instabilità delle caviglie, ma anche come approccio preventivo per aiutare a mantenere e migliorare il proprio stato di benessere". Lo dice a Labitalia Alfredo Cerra, membro dell'Associazione italiana rolfing che aderisce al Coordinamento delle libere associazioni professionali (Colap).

"Il rolfing -spiega- è un metodo di lavoro corporeo che mira a stabilire armonia ed equilibrio nella struttura corporea, attraverso il tocco e l'educazione al movimento. Questo metodo parte dal presupposto che esiste correlazione tra forza di gravità e funzionamento armonico del corpo umano. Tutto ciò è possibile grazie alla plasticità del tessuto connettivo che permette al corpo di cambiare forma. Attraverso un tocco sensibile e deciso, il rolfer agisce per liberare il corpo dalle sue restrizioni e riallineare la postura correttamente rispetto al campo di gravità, rendendola al contempo più armonica ed equilibrata. Un lavoro che gli operatori della categoria fanno nell'arco di 10 sedute".

"Il metodo -ricorda Cerra- è stato brevettato dalla biochimica americana Ida Paulina Rolf, la quale trascorse la sua vita esplorando le possibilità di cura già contenute nella mente e nel corpo umano, avendo l'intuizione della plasticità del tessuto connettivo".

"Il rolfing -sottolinea- non è una terapia e non è un metodo molto conosciuto. Da noi le persone arrivano per il passaparola, una volta che noi integriamo la struttura, offriamo i supporti per vivere meglio la relazione con quello che ci circonda".

"Il percorso per diventare rolfer è molto lungo: per prima cosa -ammette Alfredo Cerra- bisogna ricevere rolfing, facendoci diventare quello che noi sentiamo, poi si procede con dei pre-training seguiti da professori formati a livello internazionale. Quindi, si fa una prima pre-selezione per passare a un training di base modulare per poi essere pronti a fare quello intensivo".

"Si fanno rigorosamente in lingua inglese -aggiunge- perché la partecipazione a questi corsi è sempre a livello internazionale e durano da 3 ai 5 anni. Una volta terminato questo percorso siamo obbligati a una formazione continua che prevede dei crediti che ci consentono di partecipare al corso di advanced rolfer".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog