Cerca

Magnaccioni

Mafia Capitale, così i boss eleggevano i deputati del Pd

L'ombra dello scandalo Mafia Capitale si allunga sui deputati del Partito democratico. La manina di Buzzi e dei suoi scagnozzi avrebbe agito sulle parlamentarie Pd del 2012. Un sospetto forte, quello che la cupola abbia orientato il voto "tutto in famiglia" che di fatto garantiva il via libera per Montecitorio. Un voto orientato, magari - come scrisse Libero in tempi non sospetti - spedendo ai seggi rom e nomadi "stimolati" con piccole somme di denaro.

Quella frase... - Alla luce di questo sospetto, vanno rilette le parole di Marianna Madia del giugno 2013, quando affermò: "A livello nazionale nel Pd ho visto piccole e mediocri filiere di potere. A livello locale, e parlo di Roma, facendo le primarie parlamentari ho visto delle vere e proprie associazioni a delinquere sul territorio". Una frase che al tempo passò quasi inosservata, e che oggi, invece, potrebbe essere letta sotto una nuova luce.

L'indagato - Tra gli eletti alle parlamentarie ci fu anche Marco Di Stefano, l'esponente del Pd indagato per la maxi-tangente da 1,8 milioni che avrebbe incassato da assessore della Regione Lazio. Di Stefano, al tempo, arrivò sedicesimo ed entrò a Montecitorio in seguito alla particolare rinuncia di Marta Leonori. Tra le carte dell'inchiesta, inoltre, spuntano Micaela Campana e Umberto Marroni, altri due "selezionati" alle parlamentarie del Pd.

Interrogazioni - Per inciso, la Campana domenica ha gridato al linciaggio mediatico. Lei non è indagata, ma di sicuro cfu contattata da Buzzi, che le chiedeva un'interrogazione parlamentare in favore della sua cooperativa. Lo stesso Buzzi trattava da referente affidabile Marroni, che da onorevole, stando all'informativa dei Ros, avrebbe subito pressioni da Buzzi per presentare la medesima interrogazione.

Di seguito, i risultati delle parlamentarie nella circoscrizione di Roma città, dal primo classificato all'ultimo.

- Stefano Fassina, voti 11.770

- Ileana Argentin, 6.898

- Micaela Campana, 6.803

- Umberto Marroni, 5.476

- Matteo Orfini, 4.993

- Marianna Madia, 5.967

- Roberto Morassut, 4.537

- Monica Cirinnà, 4.464

- Roberto Giachetti, 4.243

- Marco Miccoli, 4.019

- Maria Coscia, 3.987

- Lorenza Bonaccorsi, 3.711

- Walter Tocci, 3.568

- Giuseppina Maturani, 3.518

- Daniela Valentini, 2.655

- Marco Di Stefano, 2.573

- Ivana Della Portella, 2.524

- Luisa Laurelli, 2.177

- Paolo Quinto, 1.261

- Vincenzo Vita, 1.243

- Roberto Di Giovan Paolo, 1.065

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • encol

    13 Dicembre 2014 - 09:09

    E' proprio questo che molto riflettere. Se il bullo avesse un minimo di DIGNITA' per se stesso , non per il partito schifezza, avrebbe già rassegnato le dimissioni. Ma da quelle parti dignità, orgoglio, rettitudine sono ritenute stupidaggini -

    Report

    Rispondi

  • bettely1313

    09 Dicembre 2014 - 13:01

    apposta gli sbarchi non si fermano servono gli elettori che votino PD, figuriamoci adesso che siamo prossime alle nuove elezioni, perché poi questi ladroni se ne devono andare o con le buone o con i calci in culo

    Report

    Rispondi

  • RULI5646

    09 Dicembre 2014 - 11:11

    Se Bocassini & "COMPAGNI", non escluso il SALVATORE Di Pietro, non esclusi il GRANDE BORRELLI & C. avessero voluto "ONESTAMENTE" guardare a 360° invece di accanirsi solo a spiare le SCOPATE di Berlusconi forse oggi potevamo essere un passo più avanti !

    Report

    Rispondi

  • stefano1960

    09 Dicembre 2014 - 10:10

    IL LADRO PENSA CHE TUTTI RUBANO!...ormai in Italia chi ci governa la pensa così.. ...e oltre loro ci sono anche i rom che adesso reclamano...."Vogliamo i nostri soldi....dove sono i soldi che ci avete promesso e non ci avete dato?" E gli italiani si suicidano perchè falliscono o non riescono più a far fronte ai pagamenti ..tasse,inps,iva,tari, tasi, tarsu e quant'altro!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog