Cerca

MEDICI DEL FUTURO 2.0

Farmaci equivalenti e biosimilari
“Qualità, efficacia e sostenibilità”

Evento organizzato alla Facoltà di Medicina e Chirurgia Università di Roma ‘Tor Vergata’, con il contributo non condizionato di Mylan con l’obiettivo di fare il punto su questo comparto

0
Farmaci equivalenti e biosimilari“Qualità, efficacia e sostenibilità”

Assicurare e promuovere l’utilizzo dei farmaci equivalenti e biosimilari, in quanto rappresentano delle opportunità per il nostro Ssn a un costo più contenuto e, di conseguenza, un allargamento della base di pazienti che può accederne, nonché più idonee opportunità terapeutiche per i cittadini. E’ questo l’obiettivo dell’evento dal titolo ‘Medici del futuro 2.0 farmaci equivalenti-biosimilari qualità, efficacia e sostenibilità’ organizzato da MotoreSanità presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Roma ‘Tor Vergata’ grazie al contributo non condizionato di Mylan, un’occasione per rafforzare la fiducia verso la sicurezza e l’efficacia dei biosimilari con politiche di prezzo sostenibili. Ha dato il benvenuto il professor Orazio Schillaci, preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Roma ‘Tor Vergata’, sottolineando che l’iniziativa, fortemente voluta dagli studenti, è molto utile per dibattere su una tematica così interessante come quella dei farmaci equivalenti-biosimilari soprattutto in un momento economico così delicato: “Aprire una finestra di confronto proprio nella Facoltà di Medicina e Chirurgia di Roma ‘Tor Vergata’, non può che essere la sede più adatta per discutere di queste problematiche” – ha concluso il preside. E’ poi intervenuto il professor Giuseppe Novelli, rettore dell’Università degli Studi di Roma ‘Tor Vergata’, che ha spiegato come un’alta formazione di qualità si traduce anche in giornate di approfondimento come questa, centrata su tematiche particolarmente importanti: "Ai nostri giovani, i nostri futuri medici, l’Ateneo intende offrire strumenti di conoscenza e valutazione avanzati che potranno aiutarli nella professione, e contribuire a fare vera informazione scientifica".

E’ stato poi il responsabile dell’iniziativa Giorgio Pistilli, ex presidente del Consiglio degli studenti dell’Università degli Studi di Roma ‘Tor Vergata’ e promotore dell’evento a spiegare che al giorno d'oggi non si può scindere il mondo sanitario da quello economico, pur volendo mantenere come primo obiettivo la salute del paziente: “Il motivo di questa giornata formativa è quello di aumentare conoscenza e consapevolezza, in noi medici e in tutti i futuri medici, sull’uso dei farmaci equivalenti e biosimilari, sul loro impatto economico sui sistemi sanitari e sul paziente stesso, in modo tale da garantire il miglior percorso terapeutico al minor costo. Il professore di Economia sanitaria Francesco Saverio Mennini, research director EEHTA CEIS, Facoltà di Economia Università degli Studi di Roma ‘Tor Vergata’ ha sottolineato come “I biosimilari rappresentino uno strumento molto utile e, come deliberato da alcune Regioni italiane, occorrerebbe che i risparmi che generano, venissero reinvestiti sempre in innovazione: le risorse così risparmiate devono essere mantenute nel comparto farmaceutico. Almeno quanto risparmiato dovrebbe essere destinato  laddove è stato generato”. (EUGENIA SERMONTI)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media