Cerca

Come?

Carlo Taormina: "I giornalisti? E poi si lamentano delle testate..."

0
De Luca, Carlo Taormina ai giornalisti: "Poi non vi lamentate delle testate..."

"Poi non vi lamentate se vi danno le testate...". Una frase choc detta ai cronisti all'uscita dal tribunale di Messina che ha provocato molte polemiche quella detta dall'avvocato Carlo Taormina ai giornalisti dopo l'interrogatorio di garanzia di Cateno De Luca, suo assistito. Prima di allontanarsi, Taormina rispondendo alle domande dei cronisti sull'operato della Procura nei confronti di De Luca, ha detto: "Giudicate voi se è normale il comportamento della Procura, valutate voi se è da paese civile. Poi vi lamentate se vi danno le testate. Cercate di operare nell'interesse dei cittadini".

"Una frase infelice e fuoriluogo quella dell'avvocato Taormina" ha replicato il presidente dell'ordine dei giornalisti di Sicilia, Giulio Francese "che non si capisce perché tiri in ballo l'episodio della testata inferta a un giornalista a Ostia. Bisognerebbe avere più rispetto per i cronisti e non alimentare con certe dichiarazioni un clima d'odio che poi rischia di degenerare in episodi violenti come è successo a Ostia. Basta allusioni e accuse gratuite". Sulla stella linea anche l'Assostampa siciliana che sottolinea come il "riferimento alla testata è del tutto specioso e dimostra, una volta di più, come l'esercizio sereno e obiettivo della professione di giornalisti non sia gradito a certi personaggi, evidentemente abituati a ragionare come soggetti di parte e quindi poco avvezzi a un ruolo terzo come deve essere quello del cronista. Al di là di tutto, però, la violenza e l'acrimonia delle affermazioni di Taormina non possono passare inosservate. Taormina dovrebbe scusarsi con tutti i giornalisti siciliani".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media