Cerca

Lezione all'Italia

Elezioni 2018, effetto Pamela Mastropietro e Traini: a Macerata il trionfo clamoroso della Lega di Salvini

5 Marzo 2018

2
Elezioni 2018, effetto Pamela Mastropietro e Traini: a Macerata il trionfo clamoroso della Lega di Salvini

È l'effetto Pamela Mastropietro e Luca Traini sulle urne. A Macerata, cittadina marchigiana sconvolta dalla settimana della violenza di tre nigeriani sulla 18enne e la folle sparatoria sugli immigrati come vendetta, alle elezioni la Lega è in vantaggio sia alla Camera che al Senato. Con 168 sezioni scrutinate su 270 il centrodestra risulta in testa nell'uninominale della Camera, con il partito di Matteo Salvini primo con il 21% dei consensi, 10 punti avanti Forza Italia. Il trionfo di Tullio Patassini, davanti a Daniela Tisi del M5s, certifica come la posizione dura e intransigente del Carroccio abbia trovato il consenso degli elettori assai più dell'atteggiamento "morbido" e istituzionale del centrosinistra. Stessa storia al Senato, con Giuliano Pazzaglini è primo sia pur di misura con il 33% (Lega al 18%, Forza Italia al 9%) davanti al grillino Coltorti (32%).

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Ermocrate

    05 Marzo 2018 - 14:02

    bravi

    Report

    Rispondi

  • pttfabrizio@gmail.com

    pttfabrizio

    05 Marzo 2018 - 13:01

    ci vuole un sacrificio in ogni paese perché la gente capisca il problema, e per tanti ci vorrebbe in famiglia, perché sono pd-oti convinti con mente molto ristretta o conflitti di interessi per voto di scambio, case popolari, lavori statali e comunali, pensioni sussidi ecc ecc, altrimenti i pd-oti in italia non ci sarebbero.

    Report

    Rispondi

media