Cerca

Prima volta da 20 anni

Sorrentino, Moretti, Garrone: tre italiani in lizza al Festival di Cannes

Sorrentino, Moretti, Garrone: tre italiani in lizza al Festival di Cannes

Nanni Moretti con "Mia madre", Paolo Sorrentino con "Youth" e Matteo Garrone con "Tales of tales". Tre italiani saranno in concorso al prossimo Festival del cinema di Cannes (che si terrà dal 13 al 24 maggio) come non accadeva da più di vent'anni. "Siamo felici e orgogliosi di rappresentare l'Italia in concorso al prossimo Festival di Cannes. Siamo consapevoli che è una grande occasione per noi e per tutto il cinema italiano. I nostri film, ognuno a suo modo, cercano di avere uno sguardo personale sulla realtà e sul cinema; ci auguriamo che la nostra presenza a Cannes possa essere uno stimolo per tanti altri registi italiani che cercano strade meno ovvie e convenzionali" hanno commentato i tre in un comunicato stampa congiunto.

Tale of Tales - Il racconto dei racconti, il nuovo film di Matteo Garrone, è una produzione internazionale girata in inglese che vanta nel cast star del livello di Salma Hayek, Vincent Cassel e John C. Reilly. Liberamente ispirato a "Lo Cunto de li cunti" di Giambattista Basile, autore napoletano del XVII secolo, precursore di tutta la letteratura fiabesca dei secoli successivi, il film intreccia tre storie diverse, relative alla descrizione di tre regni con tre sovrani.

Cast stellare anche per Youth - La giovinezza, protagonista Michael Caine (vincitore di due Oscar), Harvey Keitel, Rachel Weisz, Paul Dano, Jane Fonda, pure lei vincitrice di due Oscar. Il film racconta le vicende di due vecchi amici, Fred e Mick, entrambi vicini agli 80 anni, che si ritrovano in vacanza in un albergo sulle Alpi. Fred è un compositore e direttore d'orchestra al quale viene proposto di tornare sulle scene. Mick è un regista che sta finendo di scrivere quello che pensa sarà il suo ultimo film importante.

Ed è un regista, anzi la regista Margherita Buy, anche il protagonista del film di Nanni Moretti, Mia madre, da oggi nelle sale. Una regista in crisi divisa fra il set di un film che parla dell'occupazione di una fabbrica con un attore italoamericano indisciplinato (John Turturro) e il capezzale della madre (l'attrice di Strehler e Ronconi Giulia Lazzarini). Moretti interpreta il fratello Giovanni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Vittori0

    16 Aprile 2015 - 16:04

    ....l'importante è partecipare,basta accontentarsi nella vita!

    Report

    Rispondi

blog