Cerca

Volatona

Serie A, l'Inter crede nella Champions. Lazio e Roma ko

I nerazzurri passano 3-1 a Udine e sono a -3 dal terzo posto. Il Napoli vince a Lecce, il Novara sorprende i biancazzurri e la Fiorentina spezza Luis Enrique

La Juventus tiene

Antonio Conte, mister della Juve: vittoria 1-0 a Cesena, +3 sul Milan

La volata scudetto continua, ma la Juventus è un po' più vicina al titolo: restano 3 i punti di vantaggio sul Milan a 4 giornate dalla fine del campionato. Nelle ultime due gare del 33° turno di Serie A, i bianconeri di mister Antonio Conte vincono 1-0 a Cesena con un gol di Borriello a 10' dalla fine. Stesso risultato anche a Milano, dove il Milan manda a picco il Genoa 1-0 con un destro di Boateng a 3' dal 90°. Ma che sofferenza per i rossoneri: squadra stanca, zero idee, incertezze in difesa (anche se i rossoblu non sono mai stati davvero pericolosi). E soprattutto poca convinzione: il diavolo doveva giocarsi il tutto per tutto ma sono serviti gli ingressi di Cassano e Boateng per alzare il ritmo. La rete nel finale tiene vivo il campionato ma non cambia l'impressione di una Juve padrona del proprio destino e in netto vantaggio di energie ed entusiasmo. A Cesena Pirlo sbaglia pure un rigore (palo, ma il fallo di mano al 9' di Moras avviene fuori area), De Ceglie prende un palo di testa. La Signora preme costantemente e alla fine passa proprio con l'ex milanista Borriello, il più deludente finora, bravo a colpire di sinistro in controbalzo un pallone fornito dal solito, preziosissimo Vucinic. La rete sancisce la retrocessione matematica dei romagnoli, ultimi a 22 punti a -14 dal Lecce. Un verdetto deciso ormai da molte partite. Sempre più drammatica, invece, la situazione del Genoa, che conferma resta con un punto di vantaggio sulla zona Serie B.

Volata Champions - L'Inter di Stramaccioni ora vede davvero il "miracolo". La giornata dice cose importantissime per la lotta per il terzo posto, quello che garantisce l'accesso ai preliminari di Champions League. Godono i nerazzurri, che passano 3-1 in casa dell'Udinese in uno scontro diretto decisivo. Segna Danilo, poi la reazione interista con gli uomini scelti dal baby mister ex Primavera: Wesley Sneijder (doppietta) e Ricky Alvarez firmano il sorpasso che porta l'Inter a quota 52 punti, a pari merito con i bianconeri. Un passo importante verso un'insperata rimonta, visto che la Lazio terza dopo il pari in casa domenica contro il Lecce perde ancora terreno: ko 2-1 a Novara e classifica che non si muove da 55. E all'ultima giornata c'è la sfida proprio con l'Inter, all'Olimpico. Ne approfitta pure il Napoli, che passa 2-0 a Lecce (ci pensano un meraviglioso Hamsik e Cavani) e sale a 54. Crolla ancora la Roma, e ora Luis Enrique rischia davvero. La Fiorentina si toglie forse d'impaccio in zona salvezza passando 2-1 in casa dei giallorossi: decidono Jovetic in apertura e Lazzari in chiusura, rendendo inutile il gol (piuttosto fortunoso) di Totti. La Roma resta a 50 punti, -5 dalla Lazio, i viola respirano a 41 punti, +6 dal Lecce. 


Serie A, 33° turno
Atalanta-Chievo 1-0 (Moralez) martedì
Cagliari-Catania 3-0 (Thiago Ribeiro, Pinilla, Ibarbo) martedì
Cesena-Juventus 0-1 (Borriello)
Milan-Genoa 1-0 (Boateng)
Novara-Lazio 2-1 (aut Diakitè, Mascara; Candreva)
Lecce-Napoli 0-2 (Hamsik, Cavani)
Palermo-Parma 1-2 (Hernandez; Okaka, Biabiany)
Roma-Fiorentina 1-2 (Totti; Jovetic, Lazzari)
Siena-Bologna 1-1 (Destro; aut. Brkic)
Udinese-Inter 1-3 (Danilo; 2 Sneijder, Alvarez)

Classifica 

Juventus 74
Milan 71
Lazio 55
Napoli 54
Inter 52
Udinese 52
Roma 50
Catania 46
Parma 44
Atalanta 43 (-6)
Chievo 43
Siena 43
Bologna 42 
Palermo 41
Cagliari 41
Fiorentina 41
Genoa 36*
Lecce 35
Novara 28
Cesena 22*

* una partita in meno



 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog