Cerca

Nel dopopartita dello Stadium

Gianluca Rocchi: i gol della Juve erano irregolari

Gianluca Rocchi: i gol della Juve erano irregolari

Al termine della tanto discussa partita Juventus-Roma, i due dirigenti giallorossi Mauro Baldissoni e Claudio Fenucci hanno chiesto un incontro privato con l'arbitro del match, Gianluca Rocchi, per chiedere spiegazioni sulle scelte che hanno ampiamente penalizzato la squadra della Capitale. Il fischietto fiorentino ha risposto alle critiche facendo "mea culpa": è questa la clamorosa rivelazione fatta oggi dal quotidiano "Il Tempo".

Il "mea culpa" dell'arbitro - Rocchi ha ammesso che i due rigori concessi alla Juventus - il tocco di braccio di Maicon e l'intervento di Pjanic su Pogba, entrambi di poco fuori area - erano al limite, e solo la moviola poteva togliere ogni dubbio. Parole che danno ragione al tecnico giallorosso, Rudi Garcia, e al presidente della Figc, Carlo Tavecchio, che chiedono ormai con insistenza l'uso della tecnologia e della moviola in campo: ma sono anche parole in evidente contrasto con quanto riferito dal capitano della Roma, Francesco Totti, nel post-partita. "Quando ho chiesto a Rocchi che avevamo visto le immagini nell’intervallo e i rigori non c’erano, lui mi ha risposto che c’erano al mille per mille".

Vidal: era fuorigioco - L'arbitro della partita ha inoltre riconosciuto che il gol di Bonucci andava annullato, per il fuorigioco attivo di Vidal, accusando peraltro di scarsa collaborazione il guardalinee Faverani, primo assistente del direttore di gara. Insomma, a mente fredda Rocchi si sarebbe pentito delle proprie decisioni, in parte: non avrebbe infatti ammesso, per esempio, che il tocco di braccio di Maicon non andava comunque giudicato irregolare, perché si trattava di semplice protezione. La società giallorossa, intanto, non è più tornata su quanto successo domenica scorsa allo Stadium: le ultime parole sono quelle di Rudi Garcia, che ha giudicato i fatti di Torino "un male al calcio".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giacomo.sena

    09 Ottobre 2014 - 19:07

    Questo giornalaio che attigui se queste dichiarazioni all'arbitro Rocchi sono pura fantasia. Siete solo dei buffoni che innescate violenza fra i tifosi. Vi dovete vergognare

    Report

    Rispondi

  • paolorns1969

    09 Ottobre 2014 - 17:05

    ma a questo punto perche' non si ottiene una ripetizione della gara in un campo neutro ??? oppure per fare una giustizia piu' palese, si ribalta il risultato a tavolino !!!!

    Report

    Rispondi

  • Cayman1

    08 Ottobre 2014 - 23:11

    Dopo il mea culpa ai dirigenti della Roma, Rocchi è andato da Agnelli e si è scusato per il rigore inesistente , concesso su Totti , per i calci d'angolo non concessi alla Juve e per la ingiusta espulsione di Morata..... Ma fatemi il piacere..... Dite a Travaglio che il presidente della Juve non è Berlusconi

    Report

    Rispondi

  • salvio53

    08 Ottobre 2014 - 10:10

    gli arbitri non rilasciano mai dichiarazioni per regolamento e Rocchi va a parlare in privato con 2 dirigenti romani che rendono tutto pubblico, ma smettetela di andare dietro i pettegolezzi,è passata basta si guarda avanti facendo tesoro degli errori se ci sono e saranno vagliati nelle sedi opportune. Le partite devono essere arbitrate dagli arbitri non dai tifosi,dai giornalisti e dai giocatori

    Report

    Rispondi

    • paolorns1969

      09 Ottobre 2014 - 17:05

      beh si suole dire che chi sbaglia paga e qui con un fatto cosi' eclatante, palese e visibilissimo...si farebbe prima a ripetere quanto meno la partita in un campo neutro...con tifosi di pari quantita'..oppure ribaltare il risultato a tavolino per la roma..

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog