Cerca

Veleno dopo Juve-Toro

Incredibile, parla il capo degli arbitri: che cosa è riuscito a dire su Rizzoli

Nicchi scende in campo con Rizzoli ma ammette:

Marcello Nicchi, presidente dell'AIA, ha rotto il silenzio per commentare l'operato di Nicola Rizzoli durante Torino-Juventus, derby vinto dai bianconeri per 4-1. Emblematica, ormai, l'immagine del "faccia a faccia" tra Leonardo Bonucci e il direttore di gara, che però Nicchi minimizza in un'intervista rilasciata a Il Giornale: Non c’è stato alcun contatto. Figuriamoci testa contro testa... In quei casi non c’è il minimo dubbio. Si estrae il rosso, ma il contatto non c’è stato". 

Errare è umano - Nicchi ha provato a smorzare i toni della polemica su un arbitro di calibro internazionale come Rizzoli senza scadere nell'eccesso di buonismo: "È vero. La prestazione di Rizzoli non è stata all'altezza di Rizzoli. Ma non è prevista la fucilazione per un arbitro che sbaglia. Nicola è stato perfetto fino all'intervallo, poi ha sbagliato nel secondo tempo, soprattutto sul piano disciplinare. Credo che il primo ad esserne consapevole sia lui stesso, non s'è piaciuto, ne sono sicuro. A breve si confronterà con Messina, il suo designatore. Io posso solo aggiungere che qualche giocatore meritava di fare la doccia in anticipo". L'errore, purtroppo, fa parte del lavoro dell'arbitro: in una partita è impossibile all'occhio umano (e spesso anche con la moviola) arrivare ad un'interpretazione univoca dei fatti. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Anna 17

    Anna 17

    22 Marzo 2016 - 22:10

    Ridicolo e ridicola la categoria tutta. Vestono divise di colori sgargianti, nero, giallo, blu, ma sempre squallidi, bugiardi e pusillanimi. Hanno sempre sotto la maglia bianconera. E non si vergognano. Buffoni.

    Report

    Rispondi

  • wilegio

    wilegio

    22 Marzo 2016 - 19:07

    Chissà perché quando un arbitro "sbaglia" lo fa sempre nella stessa direzione... strano, vero?

    Report

    Rispondi

  • elon

    22 Marzo 2016 - 17:05

    Bonucci è da un bel pò che si comporta con sfontatezza nei confronti degli avversari e degli arbitri, forse è conscio dell'impunità di cui gode. Sotttolineo anche la durezza nei suoi interventi di rado puniti dai medesimi arbitri; la Juve è una squadra forte non ha bisogno di "aiutini" di nessun livello: nel derby il Torino è stato penalizzato non vi sono dubbi in merito.

    Report

    Rispondi

  • gigi primo

    22 Marzo 2016 - 15:03

    Ma non è la prima volta!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog