Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La preda perfetta, un action movie più nero del solito

Giorgio Carbone
Giorgio Carbone

Nato a Tortona (Al) il 19 dicembre 1941. Laureato in giurisprudenza a Pavia. Giornalista dal 1971. Per 45 anni coniugato all'attrice Ida Meda. Due figli. Critico cinematografico (titolare) per "La Notte" dal 1971 al 1995. Per "Libero" dal 2000 a oggi. Autore di tre dizionari: Dizionario dei film (dal 1978 al 1990); Tutti i film (dal 1991 al 1999); Dizionario della tv (1993).

Vai al blog
  • a
  • a
  • a

LA PREDA PERFETTA
Regia di  Scott Frank. Con Liam Neeson, Dan Stevens e David Harbour. Produzione USA  2014. Durata: 1 ore e 54

TV Rete quattro ore 21.25

LA TRAMA. Scudder è un poliziotto privato che sarebbe abile e acuto se l'alcool non avesse  preso un posto eccessivo nel suo vivere quotidiano. E' ormai ai margini della professione, perciò non può fare troppo lo schizzinoso quando uno dei suoi rari clienti risulta essere un trafficante di droga. Costui vuole che Scudder ritrovi gli uomini che hanno ucciso la moglie.  Scudder coll'aiuto di un adolescente barbone li trova, ma costoro sono proprio cani arrabbiati. La prossima vittima potrebbe essere lui.

PERCHE' VEDERLO. Perché è uno dei migliori action movie interpretati da Liam Neeson, un attore che a più di 50 anni ha dato un imprevisto impulso  alla sua carriera come interprete di  noir. Questo è più nero  della media e sta alla pari dei classici di Humphrey Bogart. Merito di Neeson, di una cupa e feroce ambientazione in una Los Angeles invernale e dell'abilità con cui Scott Frank (regista e sceneggiatore) ha messo in immagini uno dei più bei romanzi di Lawrence Block su Matthew Scudder.

Dai blog