Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

"The Hateful Eight", tutto il talentaccio di Quentin Tarantino

Giorgio Carbone
Giorgio Carbone

Nato a Tortona (Al) il 19 dicembre 1941. Laureato in giurisprudenza a Pavia. Giornalista dal 1971. Per 45 anni coniugato all'attrice Ida Meda. Due figli. Critico cinematografico (titolare) per "La Notte" dal 1971 al 1995. Per "Libero" dal 2000 a oggi. Autore di tre dizionari: Dizionario dei film (dal 1978 al 1990); Tutti i film (dal 1991 al 1999); Dizionario della tv (1993).

Vai al blog
  • a
  • a
  • a

THE HATEFUL EIGHT
In tv, Rai 4 ore 23.20
Con Kurt Russell,  Samuel Jackson  e Jennifer Jason Leigh. Regia di Quentin Tarantino. Produzione  USA 2015. durata: 3 ore e 7 minuti

LA TRAMA
Un bounty killer  che sta trascinando una feroce assassina verso la forca che l'attende  in una città del Wyoming è costretto da una tempesta di neve a far sosta in un emporio sulle montagne. Il posto si riempie presto di loschi figuri che non sono lì  per caso. Tra loro ci sono gli uomini della banda che vogliono liberare l'assassina. Il massacro è inevitabile.

PERCHÈ VEDERLO
Perché Tarantino riversa sconciamente  tutto il suo talentaccio di uno che non ha niente di nuovo da dire ma quello che han detto gli altri  lo sa rielaborare, manipolare, spiegazzare, frantumare come nessuno al mondo. Qui oltre al consueto omaggio al western all'italiana ha voluto infilare i suoi ammazzasette in una trama  alla Agatha Christie. Tutti possono essere colpevoli, quasi tutti muoiono in uno spazio ristretto che ricorda gli interni claustrofobici  di "Tre topi grigi" e "Dieci piccoli indiani".
 

Dai blog