Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mystic River, un Clint Eastwood d'annata con un grande Sean Penn (strano)

Giorgio Carbone
Giorgio Carbone

Nato a Tortona (Al) il 19 dicembre 1941. Laureato in giurisprudenza a Pavia. Giornalista dal 1971. Per 45 anni coniugato all'attrice Ida Meda. Due figli. Critico cinematografico (titolare) per "La Notte" dal 1971 al 1995. Per "Libero" dal 2000 a oggi. Autore di tre dizionari: Dizionario dei film (dal 1978 al 1990); Tutti i film (dal 1991 al 1999); Dizionario della tv (1993).

Vai al blog
  • a
  • a
  • a

MYSTIC RIVER
Iris ore  21
Con Sean Penn, Kevin Bacon, Tim Robbins. Regia di  Clint Eastwood. Produzione USA 2003. Durata: 2 ore e 18 minuti

LA TRAMA. Tre uomini che furono amici da ragazzi  in un quartiere degradato di Boston si ritrovano dopo molti anni. Uno è diventato poliziotto, un altro boss della mafia, il terzo non s'è ancora rimesso da traumi subiti  in gioventù (fu sequestrato assieme agli altri da un ricco depravato). L'occasione della riunione  è la morte della figlia del boss barbaramente uccisa. Il poliziotto indaga. Il terzo è sospettato per via delle sue turbe mentali.  Finale tragico.

PERCHE' VEDERLO. Perché è un Clint Eastwood  d'annata, splendidamente  ambientato, ottimamente interpretato (specie da Penn che di solito è il peggiore, ma qui è il migliore, anche per via del personaggio  maggiormente scavato).

Dai blog