Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Grand Hotel Terme di Comano, un soggiorno sicuro ed esclusivo nelle Dolomiti

Orchidea Colonna
Orchidea Colonna

Giornalista, globetrotter e food lover. Sono convinta che ogni viaggio, ogni luogo visitato e osservato, ci renda più ricchi dentro. Da un viaggio si torna sempre diversi e migliori da come si è partiti. Seguitemi e attraverso i miei occhi scoprirete un mondo di inattesa bellezza

Vai al blog
  • a
  • a
  • a

In questo delicato periodo, dove ogni spostamento necessita di grande attenzione e precauzione, mi trovo in questa affascinante struttura dove trascorrere qualche giorno di relax in totale sicurezza, tra terme e natura. Qui le misure igienico-sanitarie sono rigidissime, tanto che mi sento protetta come a casa. A pochi chilometri dal Lago di Garda e dalle cime delle Dolomiti di Brenta, sorge lo splendido Grand Hotel Terme di Comano. Il centro termale offre un ricco ventaglio di proposte: percorsi “natural wellness” immersi nel parco di 14 ettari, in uno scrigno di biodiversità che custodisce la preziosa acqua termale da bere per un effetto diuretico e detossinante, da respirare e in cui immergersi per ritrovare salute e benessere.  L’obiettivo è quello di avere momenti dove potersi rilassare in un ambiente sicuro e confortevole: respirare, ascoltare, rinascere, riscoprire sé stessi e il proprio equilibrio, riconnettendosi con ciò che ci circonda e ricaricare le energie. 

E tutto questo si trova nelle nuove attività “Natural Wellness”, incluse nel soggiorno. Tra queste, ieri ho scelto di fare il nuovo Percorso Sensoriale, aperto e fruibile in tutte le stagioni: un sentiero tra gli alberi da affrontare a piedi nudi lungo una sequenza di undici “stazioni sensoriali”, ciascuna composta da materiali diversi per ritrovare attenzione e consapevolezza, ridurre lo stress e aumentare le difese immunitarie. Un'esperienza sensoriale sublime. Oggi, invece, ho provato il "Forest Bathing". Dal Giappone, infatti, arriva questa pratica che ti conduce nella magica atmosfera del bosco, per recuperare il contatto profondo e primordiale che ci lega alla natura, un percorso di respirazione e meditazione che alterna esercizi di camminata consapevole, yoga e Qi-Gong. Stupendo, ho ritrovato l’armonia interiore e ho finalmente allontanato lo stress. Sempre ispirandosi alla natura, l’offerta del centro benessere del Grand Hotel si arricchisce di proposte “alpine” che prevedono l’impiego di trattamenti con oli essenziali di montagna per riattivare l’equilibrio mente-corpo. 

Ma non finisce qui. Con i suoi 3.500 metri quadrati, troviamo la Thermal Spa che include la piscina esterna semi olimpionica con acqua termale clorata (premio Best Swimming Pool 2019 a Barcellona) e quella con acqua salina, ampi spazi immersi nel verde e zone relax. Direttamente collegata con la piscina esterna, troviamo la nuova piscina panoramica interna con acqua termale. 
Il benessere, si sa, passa anche dalla tavola: il ristorante "Il Parco", considerato uno dei migliori 20 ristoranti italiani all'interno di hotel, propone menù tipici dal sapore invernale. Una cucina che reinterpreta i piatti tipici trentini in chiave contemporanea, grazie all'estro dell'executive chef Christian Venturini. 

Le proposte del ristorante mirano alla qualità e alla stagionalità dei prodotti con particolare attenzione alla territorialità e alle intolleranze alimentari, grazie alla partecipazione al programma AFC dell’Associazione Italiana Celiachia.  Accanto ai piatti tradizionali si possono trovare proposte lunch e dinner leggere e fresche, che si coniugano alla perfezione con il concetto di soggiorno-relax. 
Top. Torno a casa rigenerata, come solo il contatto con madre natura sa fare. 

www.ghtcomano.it
[email protected] 
 

Dai blog