Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Silvio Berlusconi pizzicato dai fotografi a Strasburgo, euro-incubo: il "crollo fisico" in aula, morto di noia

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Una lunga, lunghissima giornata per Silvio Berlusconi. E se il buon giorno si vede dal mattino, l'avventura del Cav all'Europarlamento sarà decisamente pesante. Il leader di Forza Italia, al debutto a Strasburgo, viene pizzicato più volte dai fotografi in aula: smorfie, occhi chiusi e mani a sorreggere la testa. Leggi anche: "Non si arrende, ma è stufo marcio". La voce preoccupante su Berlusconi Più che stanchezza, pare noia per una seduta soporifera. Pochi fatti, molte parole e troppa retorica. E l'ex premier, abituato anche a 82 anni a ritmi ben più frenetici, pare soffrirne non poco. Unico momento di brio, la raffica di selfie a cui l'hanno "costretto" molte europarlamentari di ogni età e colore politico, desiderose di farsi ritrarre con il nuovo, celebre compagno di scranno. 

Dai blog