Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Antonio Socci, "poi accusano gli italiani per i cenoni". Conte, la foto dello scandalo

 Antonio Socci

  • a
  • a
  • a

"E poi accusano gli italiani". Ad Antonio Socci non è sfuggita un'immagine di Giuseppe Conte. Nel pieno del delirio della crisi di governo, il premier una volta uscito dal Quirinale per una prima informale consultazione con il presidente Sergio Mattarella (poche ore dopo Matteo Renzi avrebbe annunciato le dimissioni delle sue due ministre) si è concesso un bel bagno di folla, tra sorrisi, selfie e qualche insulto. Attorno a lui, un codazzo di giornalisti e cameraman, ammassati senza alcun rispetto delle distanze di sicurezza.

 

 

 

Per l'occasione, Conte non ha detto una parola: troppo ghiotta l'occasione di fornire la sua versione dei fatti. "Poi il governo accusa gli italiani perché avrebbero fatto i cenoni a Natale...", è l'amara ironia di Socci su Twitter. Gli assembramenti, evidentemente, valgono per i comuni mortali ma non per chi governa. "Solidarizzo con i colleghi che si trovano a lavorare in queste condizioni - puntualizza l'opinionista di Libero -. Il problema è Palazzo Chigi...".

Dai blog