Cerca

Record del debito pubblico

Bankitalia: "1.741 miliardi"

13 Maggio 2009

1
Record del debito pubblico
Nuovo record per il debito pubblico italiano: a marzo, si è attestato a 1.741,275 miliardi di euro contro i 1.707,410 del precedente record segnato a febbraio. E' quanto si legge nel Supplemento al Bollettino Statistico della Banca d'Italia sull'andamento della finanza pubblica.
Le entrate tributarie continuano a calare: secondo il supplemento al bollettino statistico della Banca d'Italia si sono attestate, nel primo trimestre 2009, a 81,016 miliardi, ovvero circa 4 miliardi in meno rispetto agli 85,075 dei primi tre mesi del 2008. Il calo percentuale è del 4,8%. Il dato è calcolato al netto dei fondi speciali per della riscossione, cioé importi già incassati ma non ancora suddivisi tra tasse e contributi, che mostrano un leggero scostamento tra i due trimestri considerati.
Comuni e Province vedono calare a marzo il proprio debito mentre resta stabile quello delle Regioni. E' quanto emerge dal Supplemento al Bollettino statistico della Banca d'Italia. Più in dettaglio, per quanto riguarda i Comuni, a marzo il debito si è attestato a 47,282 miliardi di euro, in calo rispetto ai 48,183 di febbraio. A marzo 2008 il debito era invece a 47,374 miliardi. Le Regioni (più le Province autonome) hanno visto il loro debito a marzo a quota 43,068 miliardi stabile rispetto ai 43,026 miliardi di febbraio e in lieve aumento rispetto a marzo 2008 (42,445 miliardi). Infine le Province: sempre a marzo hanno registrato un debito di 8,961 miliardi contro i 9,219 del mese precedente e gli 8,867 di marzo 2008. Complessivamente dunque il debito delle amministrazioni locali (compresa la voce 'altri enti' che, sempre a marzo, segna un debito di 9,3 miliardi) cala da 109,024 miliardi di febbraio a 108,645 miliardi (109,585 a marzo 2008).

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • stefanoMe

    13 Maggio 2009 - 15:03

    mi chiedo e vi chiedo una domanda che probabilmente farebbe anche un bambino di 5 anni. Ma è sostenibile un debito del genere? E' sostenibile pensare che continuerà a crescere? I signori sinistrosi e destrosi come si divertono a chiamarsi gli utenti per scannarsi al fine di difendere i loro paladini si rendono conto che nessuna delle due schiere si è veramente impegnata per portare delle soluzione a codesto problema? Nascondiamoci dietro al dito va, tanto non si fallisce mai!! ZERO commenti perchè non c'è da parlare male di nessuno!

    Report

    Rispondi

Ondata di caldo, Venezia tra le città più afose d'Italia

Open Arms, la portavoce Ue Mock: "Sei paesi disponibili ad accogliere i migranti"
Nadia Toffa, piazza del Duomo di Brescia celebra i funerali della conduttrice
Matteo Salvini, frecciatina a Pd e M5s: "Noi non abbiamo paura di perdere la poltrona"

media