Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Fisco, raddoppiati i controlli sui conti correnti

Impennata dei controlli dell'Agenzia delle Entrate e delle Fiamme Gialle: crescono del 65 per cento. Ed è già pronta la "black list" dei furbi

Ignazio Stagno
  • a
  • a
  • a

Il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni solo ieri, domenica 28 luglio, ha affermato: "Gli evasori che hanno i il denaro all'estero rientrino in Italia, le cose sono cambiate". Nell'attesa che dalla Svizzera rientri tutto il maltolto, gli agenti del Fisco mettono sotto torchio le banche italiane e spiano i conti correnti di casa nostra. La sostanza? Semplice: non avete più segreti. Gli 007 nelle banche -  Secondo quanto riporta il Sole 24 ore, è cresciuto del 65%, dal 2010 al 2012, il numero dei contribuenti per i quali l'Agenzia delle Entrate ha utilizzato indagini finanziarie a supporto degli accertamenti. Il numero dei controlli di fatto è raddoppiato. Si tratta, nel 2012, di oltre 19mila casi, contro gli 11mila del 2010. E la crescita dei controlli è stata costante negli ultimi cinque anni. Ma a mettere nel mirino conti correnti c'è pure la Guardia di Finanza. Super-anagrafe -  Le indagini finanziarie delle Fiamme gialle sono aumentate del 43% tra il 2011 e il 2012 (9mila accessi). Intanto, si prepara al debutto la nuova super anagrafe dei conti correnti. In pratica per ogni rapporto bancario, gli intermediari devono inviare alle Entrate i dati dei saldi iniziali e finali e gli importi totali delle movimentazioni annue. Tutti i dati saranno poi caricati in una "black list" dove compariranno i contribuenti a rischio evasione. L'attivazione del nuovo archivio è prevista per la fine dell'anno. Insomma la lotta all'evasione continua. Ma ora le banche dovranno essere al servizio degli 007 del fisco. La nostra privacy continua ancora ad essere violentata. (I.S.)

Dai blog