Cerca

Conflitto di interessi?

Benetton, ricordate Attilio Befera? Prima gli fece lo sconto sulle tasse, poi andò a lavorare per loro

27 Agosto 2018

9
Benetton, ricordate Attilio Befera? Prima gli fece lo sconto sulle tasse, poi andò a lavorare per loro

Ricordate Attilio Befera? fu per un decennio e fino al 2014 il "capo" del Fisco. Anzi, il "re" del Fisco, visto che contemporaneamente era il numero uno di Agenzia delle Entrate (l'Ente vigilante) ed Equitalia (l'ente riscossore). Ne torna a parlare, dopo il crollo del Ponte Morandi, il Fatto Quotidiano in merito a una vicenda che nel 2012 riguardò i Benetton e i pedaggi autostradali riscossi da Autostrade per l'Italia.

Una indagine della Guardia di Finanza scoprì che per un decennio quei pedaggi finivano in Lussenburgo attraverso una delle holding di famiglia, Sintonia. Le Fiamme gialle spulciando i conti dei Benetton avevano scoperto un caso di "estero vestizione", cioè che la holding lussemburghese della famiglia "era una società di comodo creata per minimizzare le tasse sugli utili prodotti in Italia attraverso i pedaggi autostradali".

Per chiudere la partita, il gruppo Benetton patteggiò un pagamento con l'Agenzia delle Entrate pari a circa 12 milioni di euro. Il Fatto scrive che c' è da presumere come Befera abbia trattato direttamente lui tutta la partita considerato che di mezzo c' era una faccenda assai delicata, con cifre di rilievo e con implicato uno dei più influenti gruppi economici nazionali.

Due anni più tardi lo stesso Befera si dimise dalle Agenzie fiscali. E per chi andò a lavorare? Per i Benetton, acquisendo un incarico di fiducia: coordinatore dell' Organismo di vigilanza di Atlantia, ufficio che "vigila sul funzionamento, l' efficacia e l' osservanza del modello di organizzazione, gestione e controllo in riferimento al modello 231", cioè il Codice etico.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • levantino

    27 Agosto 2018 - 17:21

    A pensar male si fa peccato,ma....................

    Report

    Rispondi

  • Oscar1954

    27 Agosto 2018 - 16:50

    Che schifezza. E poi vanno a rompere i coglioni al gelataio, al tassista o al ciabattino. Questo a suo tempo l'avevo denominato il nuovo Himmler per il clima di terrore che aveva instaurato tra il Fisco e i Contribuenti. E ora guarda un po' con che razza di farabutto si aveva a che fare. Dovrebbero impiccarlo ad un lampione e lasciarlo penzolare per un mese intero a monito. FARABUTTO E VENDUTO

    Report

    Rispondi

  • cane sciolto

    27 Agosto 2018 - 15:47

    E già tutti i nodi vengono al pettine! ma qui non si indaga nessuno vero? indaghiamo solo chi fa il suo dovere! indagate ancora Salvini perchè la colpa di chi ha fatto fare lo sconto ai Benetton e stato Salvini non Befera!!!! CENSURATEMI DI NUOVO! PERCHÉ PRIMA FATE FARE IL COMMENTO E POI CENSURATE?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Giuseppe Conte contro i cronisti: "Non chiamatelo 'questo Renzi', è pur sempre un leader della maggioranza"

Matteo Salvini contro le sardine: "Flop a Napoli? Che peccato, ma se fai le vacanze con Oliviero Toscani..."
Giorgia Meloni vede il grande bluff di Matteo Renzi: "Gli interessano le nomine, non i problemi dei cittadini"
Siria, cadono le bombe: papà inventa un gioco per non far spaventare la figlia

media