Cerca

economia

Manovra: Confindustria Belluno, misure per la crescita

21 Settembre 2018

0

Belluno, 21 set. (AdnKronos) - "Servono misure per la crescita". Il presidente di Confindustria Belluno Dolomiti, Luca Barbini, ha scritto una lettera ai parlamentari bellunesi, chiedendo loro di esaminare, e auspicabilmente di condividere e sostenere, le proposte dell’Associazione, in vista della prossima legge di bilancio.

"È innanzitutto fondamentale che vi sia un dialogo costruttivo tra il governo e il mondo delle imprese – afferma Luca Barbini – che garantiscono occupazione e benessere alle nostre comunità. Noto però, con preoccupazione, che si sta diffondendo una pericolosa “cultura anti-imprenditoriale” che rischia di provocare seri danni non solo alle aziende, ma anche alle famiglie e ai singoli cittadini. La speranza è che il governo si dimostri invece attento alle esigenze delle imprese e, già con la prossima legge di bilancio, attui delle efficaci misure per la crescita".

"Le nostre proposte – prosegue Luca Barbini – si muovono su quattro direttrici. La prima riguarda l’inclusione dei giovani, il costo del lavoro e il rilancio della produttività. In particolare, per quel che riguarda l’inclusione dei giovani, si tratta di introdurre una decontribuzione a favore delle imprese per i primi tre anni di assunzione. Oppure di affiancare a questa decontribuzione per il datore di lavoro una decontribuzione per il lavoratore per i primi 36 mesi di assunzione, oltre alla detassazione integrale, ai fini IRPEF, delle somme percepite dai giovani neoassunti, per lo stesso periodo. A queste misure andrebbe aggiunto un percorso di rafforzamento delle competenze dei giovani, a partire da un maggiore investimento negli Istituti Tecnici, in linea con il nostro digital innovation hub attivato proprio all’interno del Negrelli di Feltre".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media