Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Manovra, Paolo Becchi: "Come ci minaccia Mario Draghi. E la Cgil..."

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Italia nel mirino per la manovra. E la Bce di Mario Draghi ha già fatto sapere che, in caso di crisi di liquidità, non darà aiuti al Paese. Contro il Def anche la Cgil, che con Susanna Camusso annuncia una mobilitazione contro la manovra. Due notizie che scatenano Paolo Becchi su Twitter, il quale mette nel mirino Draghi e sindacato. E scrive: "Da una parte la Bce ci ricatta. Dall'altra il sindacato gli presta il fianco, e anziché opporsi ai soprusi a danno dei lavoratori - in primis Jobs Act, Fornero e Fiscal Compact - si mobilita contro il primo governo che li contrasta". Dunque, la conclusione: "La Cgil è passata da Di Vittorio a Draghi". Leggi anche: "Con Tria al suo posto...": Paolo Becchi polverizza Tria Di seguito il tweet di Paolo Becchi: Da una parte la BCE ci ricatta. Dall'altra il sindacato gli presta il fianco e, anziché opporsi ai soprusi a danno dei lavoratori - in primis Jobs Act, Fornero e Fiscal Compact - si mobilita contro il primo governo che li contrasta. La CGIL è passata da Di Vittorio a Draghi. pic.twitter.com/8NPDsqtSKx— Paolo Becchi (@pbecchi) 12 ottobre 2018

Dai blog