Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Condono, super sconti se emerge il nero dell'anno prima e se paghi entro l'anno

Cristina Agostini
  • a
  • a
  • a

Mezzo condono se fai emergere fino a un terzo del reddito dichiarato l'anno precedente, rottamazione "ter" delle cartelle Equitalia con pagamento rateizzato in cinque anni e sconti non indifferenti per chi rinuncia ai contenziosi tributari e cancellazione di interessi e sanzioni per chi ha in corso un accertamento fiscale e paga la maggiore imposta per evitare guai. Ecco tutte le novità sulla "pace fiscale", così come le illustra La Stampa. La "dichiarazione integrativa" - Per i precedenti cinque anni di imposta si potrà far emergere fino a un terzo di quanto dichiarato l'anno precedente e non oltre 100 mila euro, pagandoci sopra solo un 20% di imposta.  Leggi anche: "Hanno rotto le scatole con...". Maria Teresa umilia Luigi Di Maio Le mini cartelle - Per le cartelle Equitalia più datate, di importi non superiori a mille euro, c'è la cancellazione dei mini-debiti, compresi interessi per ritardata iscrizione a ruolo e sanzioni, avverrà senza che il contribuente debba presentare alcuna domanda e vale per le cartelle dal 2000 al 2010.   Sanatoria delle cartelle - Si deve pagare per intero l'imposta dovuta, ma nulla è dovuto di sanzioni e interessi di mora. Anziché pagare tutto in sette mesi ora si pagherà in cinque anni con dieci rate semestrali a tasso di interesse ridotto dal 3,5 al 2%.  Contenziosi - Chi è in lite con il fisco ma ha perso in primo grado di giudizio o deve ancora finire davanti alla commissione tributaria versa per intero l'imposta ma non paga sanzioni e interessi. Se l' ha spuntata in primo grado c' è invece anche uno sconto del 50% sull'imposta. Lo sconto sale al 70% se si è vinto anche il secondo grado di giudizio. 

Dai blog