Cerca

Spread, effetti collaterali

Giuseppe Nucera, l'allarme dell'esperto: "Patrimoniale e tassa di successione, cosa rischia l'Italia"

27 Ottobre 2018

8
Tassa patrimoniale, il tributarista Giuseppe Nucera: "Se viene inasprita, siamo fregati"

Lo spread preoccupa tutti, pure il tributarista Giuseppe Nucera. "L'unica soluzione sarebbe inasprire la tassa di successione (che oggi scatta sopra il milione di euro) e aggirarla con strumenti per il passaggio generazionale, che perfeziona la traditio del bene esentandolo dall'imposizione, ma l'utilizzo di uno o più strumenti solo per pagare meno imposte, prescindendo da valide ragioni economiche, non è consentito", sottolinea l'esperto.

L'allievo del giurista Vicktor Uckmar prosegue: "La stessa Costituzione che chiede di pagare tasse in ragione della propria capacità contributiva ci consente di determinare una configurazione fiscale più favorevole. Una contrapposizione tra un dovere e un diritto che viene stiracchiata, troppo spesso pro fisco e raramente pro contribuente". È il caso della patrimoniale, la cui ombra continua ad aleggiare sull'Italia, che si calcola sullo stock di beni e attività acquisiti mediante redditi già tassati. Ecco che si finisce al paradosso: "Se un soggetto non produce redditi deve comunque pagare delle imposte - prosegue Nucera - . In questo clima di polizia fiscale e di scambio di informazioni a livello internazionale (dal Facta alla Crs) è quasi impossibile fuggire. Ci sono una serie di presunzioni e di strumenti antiabuso che annullano ogni discrezionalità. Certo, esistono strumenti che sfruttano le pieghe della normativa per mitigare l'imposizione ma si rischia l'avvio di contestazioni e un contenzioso con costi, tempi ed esiti del tutto incerti".

E così i professionisti e gli imprenditori sono costretti a fare armi e bagagli e portarli all'estero. Non si dica però che portare i propri soldi fuori dall'Italia significhi non pagare dazio: "C'è già la tassa sui soldi all'estero. Si chiama Ivafe e ammonta al 2 per mille del patrimonio detenuto all'estero". Con lo spread l'incertezza pervade anche le banche: "Chi ha un conto dovrebbe verificare qual è la garanzia teorica e la capacità del garante di coprire gli importi con la propria tesoreria (solidità) rispetto all'ammontare delle garanzie azionate - conclude l'esperto -. Lo Stato non può permettersi la crisi delle banche, perché detengono un terzo del debito sovrano". Insomma, occhio "alla spesa pubblica fuori controllo". 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • 23Mauro

    31 Ottobre 2018 - 10:10

    May 2019 you write in tour voting paper none Europe no one Eur for the Sovereignism

    Report

    Rispondi

  • Artaserse

    27 Ottobre 2018 - 19:07

    Happy1937......Esiste un tipo di Maloox che si può bere dalle bustine: si chiama Maloox Nature... Lo prenda, le farà senz'altro bene! E lo consigli ai suoi kompagni di partito........

    Report

    Rispondi

  • laghee

    27 Ottobre 2018 - 18:06

    tassare la prostituzione, far pagare l'IMU a Chiesa, sindacati e cooperative rosse e bianche , tiket giornaliero per tutti i ricoverati in ospedale (il costo dei pasti), tagli ai contributi ai giornali! solo da queste quanti miliardi si recupererebbero ?

    Report

    Rispondi

    • pttfabrizio@gmail.com

      pttfabrizio

      27 Ottobre 2018 - 21:09

      ma dai, basta non regalare 780 euro al mese ai nullafacenti, zingari e stanziali da di anni in italia, pensioni baby ai laureti con quota 38, portare tutti a 40 0 41 di contributi , taglia re tutto ai profughi, chi li ama li mantenga di suo, diciamo che solo con questo ci facciamo 40-50 miliardi l'anno!

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

media