Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Banche, la rapina del riepilogo del conto corrente: aumenti fino al 60% in un anno

Gino Coala
  • a
  • a
  • a

Entro poche settimane, milioni di italiani potrebbero scoprire pessime notizie all'interno del rendiconto annuale spedito del proprio conto corrente. Il documento che devono spedire le banche a fine dicembre o inizi gennaio, a seconda dei termini del contratto, riserverà brutte sorprese per quanto riguarda, per esempio, il canone annuo, i costi sui prelievi e lo stesso invio periodico dell'estratto conto cartaceo. Leggi anche: Conti dormienti, quando scade il termine per recuperare i vostri soldi Ci sono rincari ampiamente previsti, già annunciati dallo scorso gennaio da parecchi istituti di credito. Costi che si aggiunti ad altri, soprattutto man mano che i tassi bassi hanno continuato a spingere le banche alla ricerca di nuove possibili entrate. La tendenza agli aumenti dei costi, secondo uno studio di sostariffe.it, è stato valutato nel suo complesso in una crescita che può arrivare anche al 60%, per quanto riguarda i versamenti in filiale. Poi ci sono i prelievi allo sportello che hanno fatto registrare un +48%, per non parlare di quelli da sportelli diversi dalla propria banca cresciuti in media del 20%. Non fa eccezione il costo della carta di credito per le banche online: come riporta la Stampa, il costo medio è passato da 12,22 euro a 12,88 euro con un +5,40% rispetto allo scorso gennaio. Peggio va per le banche tradizionali, che hanno aumentato il costo del servizio del 6,30%.

Dai blog