Cerca

veneto

Lavoro: ricerca Unipd, il cambiamento ci trasforma da linci a gatti (2)

10 Dicembre 2018

0

(AdnKronos) - Con sempre maggiore frequenza, e in tutti i lavori più comuni, alle persone viene richiesto di saper combinare e integrare le competenze tecniche, gestionali, professionali che identificano il mestiere specifico (dal chirurgo all’idraulico) con un variegato portafoglio di conoscenze e abilità che spaziano dall’informatica, alla digitalizzazione, alle abilità relazionali.

Il risultato è un profilo di abilità richieste che, rappresentato graficamente, fa sempre più assomigliare i lavori ibridi a un felino. La domanda diventa: quale felino? L’impressione è che i lavori ibridi assomiglino ai gatti. La ragione è presto detta: i gatti sono onnivori, si sanno arrangiare in tutte le situazioni e si dice abbiano sette vite, riuscendo ad adattarsi a diversi ambienti in tempi rapidi. Proprio come i lavori ibridi, che portano con sé competenze non specifiche di settore o di azienda e in questo modo possono muoversi con maggiore facilità da un lavoro all’altro.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media