Cerca

Indiscreto

Banca Carige, retroscena di Dagospia: la telefonata del commissario che ha terrorizzato Tria

8 Gennaio 2019

2
Giovanni Tria

Il salvataggio di banca Carige da parte del governo Lega-M5s doveva passare quanto più in sordina possibile, tanto da convocare il Consiglio dei ministri sostanzialmente a tarda sera. Una convocazione frettolosa, diventata urgente dopo una telefonata del commissario straordinario della banca genovese, Pietro Modiano, che ha avvertito direttamente il ministro dell'Economia Giovanni Tria.

L'ex presidente di Carige, riporta un'indiscrezione di Dagospia, aveva messo in guardia Tria dell'esodo in corso di grossi correntisti dall'istituto di credito, che dopo il commissariamento hanno temuto di restare incastrati in un vero e proprio trappole finanziario. Proprio con il primo intervento della Bce a tutela di una banca, le casse si stavano svuotando rapidamente. Troppo rapidamente per lasciare Modiano sereno. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • zagor1970

    08 Gennaio 2019 - 20:08

    io credo che purtroppo le banche sono il male e la causa di tanti mali

    Report

    Rispondi

  • GianniPinotto

    08 Gennaio 2019 - 20:08

    Ma la BCE, che fa previsioni economiche, questo non lo aveva previsto? Sono dei soloni: il loro intervento provoca la crisi. Che sia sbagliato l'intervento? "esodo in corso di grossi correntisti dall'istituto di credito, che dopo il commissariamento, hanno temuto di restare incastrati in un vero e proprio trappole finanziario"

    Report

    Rispondi

media