Cerca

Posizioni

Lorenzo Bini Smaghi, il super-banchiere: "Lotta al contante? Non serve contro l'evasione"

29 Settembre 2019

1
Lorenzo Bini Smaghi

L'idea di bonus per i pagamenti elettronici «mi sembra un dibattito giornalistico», e una proposta «per cercare di raccattare soldi qua e là, è difficile vedere un progetto di lungo periodo». Lo ha detto Lorenzo Bini Smaghi, economista e presidente di Société Générale, in un dibattito alla Wired Next Fest di Firenze. «È vero che si evade spesso pagando il contante - ha spiegato - Faccio l' esempio dell' idraulico che viene a casa, e dice che pagando in contanti non paghi l' Iva. Ma l' Iva è al 20%: se faccio un piccolo sconto, un incentivo del 2% se pago con la carta, in realtà il vantaggio di pagare in contanti rimane». Peraltro, ha sottolineato Bini Smaghi, «in Germania si usa molto contante, ma l' evasione è più bassa, stessa cosa in Svizzera. Bisogna colpire l' evasione lì dove emerge, indipendentemente dal come si paga». Inoltre, ha aggiunto, «le persone anziane hanno difficoltà a usare le carte di credito, e pagano in contanti», come le persone meno abbienti e «meno sofisticate dal punto di vista finanziario», per cui «rischia di essere anche una misura che crea più disuguaglianze di quante ne riduca».

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • agosvac

    29 Settembre 2019 - 16:04

    Che il contante con l'evasione fiscale c'entra poco o niente ormai lo sanno anche gli scemi. Evidentemente non lo sa Conte che di economia ne capisce poco anzi niente. I veri evasori fiscali ormai da svariati decenni non usano più il contante per le loro transazioni finanziarie. Si affidano a Banche compiacenti oppure a pagamenti estero su estero.

    Report

    Rispondi

media