Cerca

L'editoriale

Vittorio Feltri: Liberiamo l'infanzia dai giudici

13 Luglio 2019

0
Vittorio Feltri: Liberiamo l'infanzia dai giudici

Un caso di scuola di cui ha riferito ieri il Corriere della Sera. Una avvocatessa, recatasi a Lodi per un processo, essendo stata convocata d' urgenza in aula, non ha avuto modo di organizzarsi al fine di collocare il proprio bimbo di nove mesi, cosicché se lo è portato con sé in aula. E qui è stata redarguita dal presidente della sezione civile. Il quale evidentemente non gradiva la presenza del piccolo nelle sacre (si fa per dire) stanze ove si amministra la giustizia. La professionista in questione, dottoressa Samantha Ravezzi, non solo ci è rimasta di sasso: ha anche protestato per il trattamento subìto. Ed è scoppiata la polemica.
A mio modesto avviso ha ragione la signora a cui non è certo vietato riprodursi, partorire e accudire all' infante. Sono dalla sua parte.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media