Cerca

L'editoriale

Le navi di profughi ormai suscitano solo indifferenza

31 Luglio 2019

0
Vittorio Feltri

Da alcuni giorni una nave - tanto per cambiare - è in acque italiane, piena zeppa di emigranti, e non autorizzata ad attraccare in un nostro porto. L' imbarcazione non è dell' ong bensì della Marina militare, la quale ha raccattato uomini e donne partiti dall'Africa alla carlona nella speranza di essere portati in salvo. Ormai i piroscafi carichi di gente sfigata non fanno più impressione. Ogni due per tre ce n' è uno che galleggia nel Mediterraneo, e la consuetudine conduce inevitabilmente alla indifferenza. Il popolo si chiede: perché tanti extracomunitari, benché sappiano di non essere ospiti graditi, sfidano le onde perigliose, allo scopo di venire accolti festosamente sulla nostra disgraziata terra? Non è un mistero. (...)

Clicca qui, acquista una copia digitale di Libero e leggi l'editoriale di Vittorio Feltri

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Operazione rewind: Nadia Rinaldi chiama Biagio D’Anelli. Cosa accade su Tik Toc

Vitalizi, il grillino Fraccaro la spara grossissima: "Useranno la paura contro di noi"
Coronavirus, Luigi Di Maio: "Valuteremo cosa fare per italiani bloccati sulla nave Diamond Princess"
Beviamoci una camomilla su Camera con Vista

media