Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Giuseppe Conte e la lettera contro il rigore tedesco: firma anche la Francia. L'Europa cade sul coronavirus

Emmanuel Macron

  • a
  • a
  • a

L'Europa si lacera sempre di più, alla velocità del coronavirus. Oggi 25 marzo nove leader europei, tra i quali il premier Giuseppe Conte e il presidente francese Emmanuel Macron, hanno firmato una lettera congiunta per chiedere, in vista del vertice europeo di domani, la creazione dei "Coronabond" per fronteggiare la crisi economica dovuta alla pandemia. La lettera è firmata dalla Francia appunto e da Spagna, Portogallo, Slovenia, Grecia, Irlanda, Belgio, Lussemburgo e Italia. Come conferma Palazzo Chigi.

Una mossa che evidenzia ormai una rottura anche tra la Germania del rigore di Angela Merkel e la Francia dello storico alleato Emmanuel Macron. Il cui obiettivo, insieme a quello degli altri otto firmatari è chiaro: "Dando un chiaro messaggio che stiamo fronteggiando questo choc unico tutti insieme, rafforzeremmo la Ue e l'unione economica e monetaria e, cosa più importante, daremmo un forte messaggio ai nostri cittadini sulla determinata cooperazione europea e sulla volontà di dare una risposta effettiva e unità. Con un'aggiunta: 'Senza esitazioni'". La Bce, intanto, sta nel frattempo esercitando una forte pressione affinché i governi dell'Eurozona lavorino per lanciare un coronabond come segno di grande forza dell'unione monetaria. Germania e 'fronte del Nord' resistono.

Dai blog