Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Expo, la Sicilia molla il cluster Bio-Mediterraneo: "Spazi sporchi, bagnati, poco visibili. Noi tre milioni di euro non li paghiamo"

default_image

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

La Sicilia "molla" Expo 2015: la Regione, per bocca del responsabile unico Dario Cartabellotta, ha deciso in autonomia di rinunciare al coordinamento del Cluster Bio Mediterraneo a Rho, sospendendo ogni attività nell'area comune, sino a quando non verranno risolte le criticità logistiche emerse fin dall'inizio. L'accusa è che sia stata gravemente lesa l'immagine della Sicilia. Della decisione, comunicata al commissario Giuseppe Sala, non erano a conoscenza né il governatore Rosario Crocetta né l'assessore all'Agricoltura Nino Caleca, almeno a loro dire. "Bagnato, sporco, poco visibile" - "Questa mossa non è stata concordata con noi, ma è del tutto condivisa. Doveva semmai - dice Caleca - farla prima. Non intendiamo versare a Milano neppure uno euro dei tre milioni previsti finché non saranno risolti tutti problemi e non sarà restituito lo splendore della Sicilia e del Mediterraneo. Su questo saremo molti rigorosi. Spero che la gestione dell'Expo faccia il suo dovere e risolva al più presto tutto. Di certo noi non indietreggeremo di un millimetro". Tra le criticità indicate, la necessità di mettere in sicurezza la zona del palco attraverso una copertura per evitare che le attrezzature siano bagnate ancora dalla pioggia, la mancanza di visibilità dei prospetti esterni, di segnaletica, di pulizia e di un adeguato collegamento web. 

Dai blog