Cerca

G8, sherpa Usa smentisce

il Guardian: mai intervenuti

8 Luglio 2009

6
G8, sherpa Usa smentisce
Aveva ragione Silvio Berlusconi: quella del Guardian era una buffonata, gli Stati Uniti non hanno chiesto ai loro sherpa di prendere in mano l’organizzazione del G8 a L’Aquila. La conferma è arrivata da Mike Froman, uno dei membri dello staff per l’organizzazione dell’evento da parte americana, interrogato proprio dai giornalisti del quotidiano britannico.
“Francamente non capisco da cosa nascano voci di questo genere”, ha detto Froman. Lui non ha sostituito Giampiero Massolo, segretario generale della Farnesina, nei compiti di logistica e quant’altro. “Giampiero Massolo ha fatto un ottimo lavoro ed ha sempre tenuto saldamento in mano il timone del coordinamento”, ha precisato Froman. “Ripeto, per me questo resta un mistero”.
"Una conference call per il G20" - Se una conference call è stata fatta, aveva come obiettivo quello di preparare il “prossimo G20 che si terrà a Pittsburgh sotto la presidenza americana, forse qualcuno ha fatto confusione”. Più che forse, qualcuno ha in effetti fatto confusione.
“È un peccato perché gli italiano hanno organizzato in pochissimo tempo una struttura logistica imponente partendo da zero”, ha detto Froman, “e noi tutti abbiamo apprezzato quel che hanno fatto”.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • LuigiMorettini

    09 Luglio 2009 - 18:06

    Gli scribacchini inglesi sono ottenebrati dal continuo ed inarrestabile successo del Cavaliere. La sua capacità di azione li devasta.L'unico leader mondiale che se ne frega bellamente della loro supposta superiorità. Si solo supposta ed in quanto supposta sanno bene dove infilarsela!

    Report

    Rispondi

  • onivas

    08 Luglio 2009 - 17:05

    A quanto pare i giornalisti inglesi riescono ad essere più disonesti di quelli del gruppo Espresso-Repubblica. Mi pareva che non fosse facile superare i vari D'Avanzo, Lillo, Gomez in disonestà.

    Report

    Rispondi

  • gmarcosig335

    08 Luglio 2009 - 15:03

    E' sempre più evidente il maledetto e balordo tentativo di alcuni antiItaliani di minare e minacciare la Democrazia Italiana. Questi figuri non si rendono conto del ridicolo che come un boomerang gli si torcerà contro. Ma il Governo tutto dovrà alla fine, spero subito, presentare il conto a questi pericolosi personaggi che per loro convenienza vogliono dare dell'Italia una immagine falsa e lontana dalla realtà. Vengano perseguiti come traditori della Patria.Non dobbiamo farla passare liscia.E'ora di finirla,che il Governo ed il Pesidente della Repubblica facciano qualcosa di significativo contro questi nemici dell'Italia Democratica e Repubblicana. Anche questo è terrorismo che venga combattuto con le leggi che lo riguardano.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media