Cerca

Dario ci riprova con Di Pietro

"Opposizione insieme"

10 Settembre 2009

6
Dario ci riprova con Di Pietro
Da alleato a nemico in casa, da nemico in casa ad alleato. Di nuovo. Dario Franceschini ha il suo Casini che risponde al nome di Antonio Di Pietro: perché se in diverse occasioni il segretario del Partito democratico ha più volte criticato l’Italia dei valori, ora sembra intenzionato a tornare sui propri passi. E non può nemmeno negarlo, perché lo si legge sulla sua pagina su Twitter.
“Ora dobbiamo fare opposizione insieme con Idv e Udc e alle Regionali si faranno alleanze intorno a programmi condivisi”. Ecco, per l’appunto. Non solo l’Unione di centro – il partito di Casini si sta trasformando in una sorta di ago della bilancia -, ma anche l’Italia dei valori.
“Non si deve tornare indietro rispetto all'idea per cui in un grande partito si incontrano le diverse tradizioni del riformismo italiano”, ha postato ancora Franceschini sul web. Piccolo particolare: il discorso lo ha tenuto in occasione del convegno “Il coraggio di cambiare. Le donne scelgono il futuro”, ospitato in quel di Roma dal Teatro dei comici.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lupacchiotto

    12 Settembre 2009 - 17:05

    pure la toscana gl'ho ceduto,era ex-ex PM! Così,non sapendo a cosa adibirlo,visto che la(corvè)barca è in hangar,lo affidano al-piccolo duce-(si capisce da come disquisisce:tremendo!)il quale dovrebbe riciclarlo ad altro incarico. "Quello di insistere nella caduta degli dei". Dovesse succedere cosa del genere la chiameremo "francescopoli" Se invece la vogliamo mettere sull'intelligenza,in verità vi dico che in Italia sono più gl'imbecilli che gl'acculturati sinistroidi:dunque ne consegue che anche su stò piano siete fottuti. Accordatevi, ma fatevi aiutare da Casadei,chissà che ne venga un tango della malora alla pescatora!!!

    Report

    Rispondi

  • lupacchiotto

    12 Settembre 2009 - 17:05

    pure la toscana gl'ho ceduto,era ex-ex PM! Così,non sapendo a cosa adibirlo,visto che la(corvè)barca è in hangar,lo affidano al-piccolo duce-(si capisce da come disquisisce:tremendo!)il quale dovrebbe riciclarlo ad altro incarico. "Quello di insistere nella caduta degli dei". Dovesse succedere cosa del genere la chiameremo "francescopoli" Se invece la vogliamo mettere sull'intelligenza,in verità vi dico che in Italia sono più gl'imbecilli che gl'acculturati sinistroidi:dunque ne consegue che anche su stò piano siete fottuti. Accordatevi, ma fatevi aiutare da Casadei,chissà che ne venga un tango della malora alla pescatora!!!

    Report

    Rispondi

  • allengiuliano

    12 Settembre 2009 - 11:11

    Franceschi e Di Pietro potrebbero essere le prossime "convergenze parallele"....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media